Affitto troppo alto: l'Oviesse chiede al Comune di ridurlo

L'ufficio Patrimonio dice no. La direzione del punto vendita smentisce però le voci di chiusura
19 gennaio 2012
Teramo - Teramo

TERAMO – La crisi del commercio si fa sentire anche per le grandi catene di negozi come l’Oviesse. Dopo due annate da dimenticare, come il 2010 e il 2011, anche questo grande marchio ha sentito l’esigenza di tirare la cinghia. L’affitto dei locali di corso San Giorgio, una volta occupati dalla Standa,è diventato troppo alto, così i responsabili del punto vendita hanno chiesto al Comune di ritoccarlo al ribasso. Richiesta bocciata dagli uffici di piazza Orsini, perché i canoni di affitto vengono stabiliti non in maniera “politica” ma secondo criteri oggettivi, che lasciano poco spazio alla discrezionalità. I responsabili del punto vendita, contattati da emmelle.it, rispondono che al momento non esiste alcun rischio chiusura, confermando però che c’è stata una richiesta di abbassare il canone, visto il momento di crisi che accomuna un po' tutto il commercio cittadino. Una risposta ufficiale che smentisce le voci che si sono diffuse negli ultimi giorni in città, tanto che molti teramani, preoccupati da questa possibilità, si sono rivolti al punto vendita stesso per chiedere informazioni in merito.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
 
ULTIMI COMMENTI
ISCRIZIONE NEWSLETTER »
Iscriviti alla Newsletter per avere tutte le notizie del giorno nella tua email