Bimbo di un anno e mezzo azzannato e ucciso dal cane del padre

La tragedia a Cepagatti: il piccolo si è allontanato dai genitori e si è avvicinato all'animale, di razza corso, legato a una pianta
19 ottobre 2016
Chieti - Chieti

PESCARA - Un bimbo di un anno e mezzo, Ferdinando Di Rocco, è morto dopo essere stato azzannato da un cane in una contrada di Cepagatti, nel pescarese. Sul posto era arrivato un elicottero del 118 ma, a quanto appreso, i genitori avrebbero tentato una corsa disperata all'ospedale più vicino, quello di Chieti. Al pronto soccorso i sanitari hanno tentato di rianimare il piccolo ma non c'è stato nulla da fare. Sul corpo evidenti morsi al cranio.

Il bimbo, che avrebbe compiuto due anni a febbraio, era con il padre e con la moglie di quest'ultimo, impegnati in un trasloco in un'area rurale, in via Moncocitto a Cepagatti. Mentre i due adulti erano intenti a spostare dei mobili, il piccolo, secondo la ricostruzione dei Carabinieri, si sarebbe allontanato di alcuni metri, fino a raggiungere il piazzale della proprietà, dove c'era un cane di razza corso, legato a un albero con una catena. È stato a quel punto che l'animale avrebbe azzannato il bambino. Il cane è stato sequestrato ed è in custodia al canile. Probabilmente il padre del piccolo, sempre secondo le informazioni dei militari dell'Arma, è legalmente proprietario dell'animale.

Il pm Silvia Santoro ha aperto un fascicolo; indagini e accertamenti a cura dei Carabinieri della locale Stazione e della Compagnia di Pescara. La salma è a disposizione dell'autorità giudiziaria: domani si deciderà se sarà necessaria l'autopsia o se potrà essere riconsegnata ai famigliari.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle Comunicazione Snc da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
 

Loading...
ISCRIZIONE NEWSLETTER »
Iscriviti alla Newsletter per avere tutte le notizie del giorno nella tua email