Corso San Giorgio, pavimento ancora da finire e già rotto

Mattonella danneggiata, Teramo Vivi Città chiede controlli sui materiali utilizzati
12 maggio 2017
Teramo - Teramo

Galleria fotografica

Clicca sulle foto per ingrandire

TERAMO - I lavori sul Corso sono talmente lenti, ma tanto lenti, che quanto posato finora a terra sembra già vecchio. Vecchio ed usurato. E' non è una battuta: quanto segnala l'Associazione Teramo Vivi Città, è tristemente reale: l'associazione chiede anche un maggior controllo sui materiali. Alcune mattonelle sono rotte, e dunque vanno sostituite. Un piccolo dettaglio ma sintomatico di quanto la nuova pavimentazione rischi di avere a che fare con quei problemi tipici di un vetusto arredo urbano, prima ancora che venga inaugurata. La foto è stata scattata nei pressi dei portici ex Banco di Napoli, anche se non è difficile individuare il punto perchè non sono poi tantissime le mattinelle messe a dimora.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle Comunicazione Snc da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
  • Mauro
    Scritto il 13 maggio 2017 alle ore 08:07:00

    Condivido pienamente l'osservazione del Sig. Domenico. Da aggiungere che il "grottesco" regna sovrano nella nostra città. Il dramma è che molti teramani ci si stanno abituando perdendo di pari passo l'amore e il rispetto verso se stessi e la propria città.

  • Domenico
    Scritto il 12 maggio 2017 alle ore 17:28:00

    Ma perchè la fuga tra le mattonelle ne vogliamo parlare ???? E' già piena di cicche di sigarette, cucchiaini di plastica dei gelati, gomme da masticare....etc... Per non parlare se un tacco di scarpa di una donna ci rimane incastrata visto lo spazio lasciato..!!! Ma queste fughe vengono stuccate o no ?????? Se hanno lasciato già la via per il passeggio vuol dire che le lasciano così......altrimenti li stuccheranno con già dentro l'immondizia !!!! MA CHI C.... CONTROLLAAAAA

 

Loading...
ISCRIZIONE NEWSLETTER »
Iscriviti alla Newsletter per avere tutte le notizie del giorno nella tua email