E' venuto a mancare Rocco Salini VIDEO ESCLUSIVO

Fu senatore con Forza Italia (dal 2001 al 2006), presidente della Regione e sottosegretario con il Governo Berlusconi per un mese. Per sua iniziativa nacquero nel Teramano il Centro Iperbarico, la Biologia marina a Cerrano e la statizzazione del Braga. Funerali in forma privata
03 dicembre 2016
Teramo - Castilenti

Video

CASTILENTI - Si è spento nella notte, all'età di 85 anni Rocco Salini, ex presidente della Rgione Abruzzo dal 1990 (guarda il video esclusivo dell'insediamento) al 1992 (arrivato all'elezione da presidente della Provincia di Teramo, successore del primo presidente Mattucci e costretto a lasciare per gli arresti dello scandalo dei fondi Pop), senatore della Repubblica dal 2001 al 2006 (di Forza Italia fino al luglio 2005, poi del Gruppo Misto), e anche sottosegretario alla Sanità, con il secondo Governo Berlusconi, ma appena per un mese dal marzo all'aprile del 2005. Fu anche assessore regionale alla Sanità nel governo Pace. Era malato d tempo e il decesso è avvenuto a Villa Spatocco dove era ricoverato da circa un mese. Con Salini se ne una figura politica di grande spicco promotore di grandi investimenti per la regione Abruzzo e per la provincia d Teramo. Lascia la moglie Bruna e i figli Vincenzo e Luisa dopo anni di malattia. I funerali si svolgerano in forma privata.

Nella sua lunga carriera politica, è stato l'incarnazione dello statista legato al territorio, interprete delle sue necessità, del suoi bisogni e ha fatto tanto perchè molte cose si potessero realizzare. Ma come spesso accade, ed è accaduto, per chi ha messo la faccia nella politica del fare, ha ricevuto applausi e fischi. Da buon medico condotto a Castilenti, aveva saputo fare tesoro del suo contatto con la gente, utilizzando l'umiltà del medico di campagna per mietere consensi quasi plebiscitari nella prima ora della politica. Fu così per l'elezione alla Provincia e poi alla Regione. E l'arresto del settembre del 1992, in piena epoca di manette e rito ambrosiano di Tangentopoli, e la sua successiva condanna a un anno a quattro mesi per contestazioni residuali rispetto all'ipotizzato iniziale quadro accusatorio, non ne scalfirono la passione politica quanto ne segnarono il giudizio di quella parte pubblica e politica a cui tornò utile per esorcizzare il temuto suo ritorno in politica. Tornò e vinse ancora, prima per fare l'assessore regionale alla Sanità e imprimere una decisa svolta alla politica sanitaria regionale, poi per arrivare al compimento del suo percorso, l'elezione a senatore e poi, anche se per pochissimo, a sottosegretario.

E in queste ore sono tanti che ricordano, tra le sue iniziative a favore del Teramano, il Centro Iperbarico di Sant'Atto e il Centro di Biologia marina alla Torre di Cerrano ma soprattutto il protocollo d'intesa per la statizzazione dell'Istituto musicale Braga di Teramo. Salini, nel 2005 quand'era senatore, lo fece firmare all'allora ministro della Pubblica istruzione, Letizia Moratti, al Presidente della Regione Giovanni Pace, della Provincia Ernino D'Agostino, ai sindaci di Teramo e Giulianova Chiodi e Ruffini. E da lì l'Istituto Musicale Pareggiato è stato statizzato il 24 febbrario 2015 con decreto del Tar Lazio. 

GUARDA IL VIDEO ESCLUSIVO DELL'INSEDIAMENTO (4 GIUGNO 1990)

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle Comunicazione Snc da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
  • Rico
    Scritto il 04 dicembre 2016 alle ore 14:38:00

    Ciao Rocco e sentite condoglianze alla famiglia.

  • sbirra
    Scritto il 03 dicembre 2016 alle ore 11:32:00

    grande uomo sentite condoglianze

 

Loading...
ISCRIZIONE NEWSLETTER »
Iscriviti alla Newsletter per avere tutte le notizie del giorno nella tua email