No Tav e Antifà contestano al convegno all'Università

Esposto uno striscione e urlati slogan: c'è il dibattito sull'effetto Nimby sulle grandi opere pubbliche
16 gennaio 2014
Teramo - Teramo

TERAMO - Si temeva una qualche forma di contestazione all'università oggi, soprattutto per il fatto che il convegno organizzato dall'Università di Teramo e lo Spin Off dell'Università Cisrem, affrontava il fenomeno del rifiuto dell'opinione pubblica alle grandi opere (il cosiddetto effetto Nimby). E contestazione è stata. Un gruppo di una ventina di giovani di Azioni Antifascista e No Tav ha effettuato un 'blitz' con il tentativo di entrare nell'aula tesi della facoltà di scienze politiche dove si tengono i lavori, nel campus di Coste Sant'Agostino. Gli agenti della Digos hanno vietato loro l'ingresso. E' stato esposto uno striscione in cui capmeggiava la scritta "Dalla Val Susa a Niscemi la lotta non è Nimby, siamo tutti No Tav". C'è stato anche l'intervento del rettore, Luciano D'Amico, che ha offerto la disponibilità a intevenire nel dibattito per un loro rappresentante, ma i manifestanti si sono rifiutati, lasciando poco dopo l'Università.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle Comunicazione Snc da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
 

Loading...
ISCRIZIONE NEWSLETTER »
Iscriviti alla Newsletter per avere tutte le notizie del giorno nella tua email