Putignano, la vecchia scuola è un rischio per i residenti FOTO

La denuncia del consigliere Pd, Ilaria De Sanctis: «E' lo specchio dell'abbandono delle frazioni»
16 maggio 2017
Teramo - Teramo

Galleria fotografica

Clicca sulle foto per ingrandire

TERAMO - L'amministrazioone comunale ha dimenticato le frazioni: è l'accusa che muove il consigliere comunale del Pd, Ilaria De Sanctis, citando la situazione di abbandono in cui versa Putignano dove, «nonostante le numerose segnalazioni dei residenti per la pericolosità dell’ex edificio scolastico in via Nardini, nulla è stato fatto». La vecchia scuola in disuso è ancora più a rischio dopo le scosse di terremoto: all'interno è possibile scorgere crepe profonde e dal tetto, in diverse occasioni dice il consigliere De Sanctis, sono caduti coppi e pezzi di cornicioni che hanno anche colpito le abitazioni vicine. Nel piccolo giardino attorno, dove ci sono giochi per bambini, l'erba è altissima. «L’edificio scolastico - accusa la De Sanctis - è solo la cartolina del degrado di Putignano: erbacce, rovi e sterpaglie si incontrano anche sui bordi di via Nardini, per ampi tratti anche senza asfalto e con scarsa illuminazione». Un problema comune anche ad altre frazioni del capoluogo, secondo la consigliere di opposizione: «Teramo - dice Ilaria De Sancctis - è da molto tempo ostaggio di un’amministrazione troppo presa a risolvere guerre di poltrone invece di risolvere piccoli e grandi disagi, e così la manutenzione ordinaria non è più affare del Sindaco e della sua giunta, ma un problema dei cittadini».

Voto medio (1 voti; 3.00)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle Comunicazione Snc da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
  • Mauro
    Scritto il 17 maggio 2017 alle ore 00:02:00

    Anche lungo Viale Europa c’è una ex-scuola abbandonata a se stessa dall’amministrazione comunale che per anni è stata sede del comitato di quartiere di Colleatterrato-Villa Pavone e seggio elettorale. Il 4 Dicembre del 2016 i cittadini del quartiere succitato si son dovuti recare alla Scuola Primaria “De Jacobis” nel quartiere Gammarana per andare a votare per il Referendum. La manutenzione dell’edificio è stata fatta a spese dei comitati che si sono succeduti negli ultimi vent’anni.

 

ULTIMI COMMENTI
Loading...
ISCRIZIONE NEWSLETTER »
Iscriviti alla Newsletter per avere tutte le notizie del giorno nella tua email