Tragedia sul Brancastello: muoiono due alpinisti teramani, salvi altri tre FOTO VIDEO

Le vittime erano di Castelli e Cermignano. Sono precipitati nel Vallone San Pietro sul versante di Isola dopo un volo di oltre 500 metri. Uno si sarebbe sganciato travolgendo l'altro sotto a lui. Non erano legati tra di loro. Soccorsi del personale del Cnsas e dell'eliambuanza
30 aprile 2017
Teramo - Isola del Gran Sasso d'Italia

Video

Galleria fotografica

Clicca sulle foto per ingrandire

ISOLA DEL GRAN SASSO -  La montagna teramana, il gruppo del Gran Sasso, ha preso altre due appassionati. E' successo questa mattina, a poco più 2mila metri, sulla via del Brancastello, nel vallone di San Pietro. Le vittime sono due alpinisti teramani, Francesco Carta, che avrebbe compiuto tra qualche giorno 45 anni, residente a Cermignano ma trasferitosi a Bisenti per via del terremoto, ed Enrico Faiani, artigiano 60enne molto stimato e conosciuto di Castelli.

L'incidente in parete in un gruppo di 5 amici. Le vittime facevano parte di un gruppo di 5 amici che questa mattina di buon'ora hanno 'attaccato' la parete. Ognuno per suo conto, con picconi, ramponi e corde, senza esere legati l'uno all'altro. La tragedia si è verificata poco dopo le 10, quando il sole era caldo e alto ma la parete ancora ghiacciata. All'improvviso, una delle due vittime ha perso la presa alla roccia ed è precipitato, purtroppo travolgendo il compagno che era immediatamente sotto a lui. Entrambi hanno fatto un volo di centinia di metri, radente alla roccia, il primo sfracellandosi su una prima terrazza a cica 3-400 più in basso, l'altro ancora più giù di un altro centinaio di metri.

L'allarme dato dai tre amici. Gli altri tre che erano in salita attaccati alla parete sono stati testimoni impotenti della caduta. Seppure in stato di choc, hanno dato subito l'allarme con il telefonino, e sono scattati i soccorsi, tempstivi ma inutili. Il primo ad esere recuperato è stato Carta, poi Faiani. L'identificazione è stata difficile per via dello stato delle salme e per l'impossibilità di rntracciarne i documenti. In un primo momento si era sparsa la voce del ferimento di un terzo alpinista, ma ciò è stato frutto della concitazione dell'allarme. I tre altri alpinisti sono stati assistiti e aiutati a ridiscendere dalla parete dagli uomini del Corpo nazionale di soccorso alpino e spelelogico della stazione di Teramo, gli stessi che hanno collaborato con gli uomini dell'elisoccorso del 118 dell'Aquila per il recupero delle salme dei due amici alpinisti.

Aperta una inchiesta sull'incidente. La magistratura ha aperto un'inchiesta sull'incidente in montagna, affidata ai carabinieri della stazione di Isola del Gran Sasso, competenti per il territorio in cui è avvenuto l'incidente. Il Brancastello e in particolare il Vallone di San Pietro, fa parte del massiccio del Gran Sasso sul versante teramano e guarda verso Isola del Gran Sasso.

 Oltre l'identificazione e la raccolta delle testimonianze c'è da verificare con esatezza la causa della tragedia, ma è molto probabile che ciòsia avvenuto per un errore umano e per la casualità dell'impovvisa assenza di aderenza alla parete. E' stata comunque una fortunata casualità che nel volo i due alpinisti non abbiano coinvolto anche gli altri tre, peggiorando ulteriormente il bilancio di vite umane. Evidentemente Carta e Faiani erano gli ultimi della fila di cinque, ma questo - per quel che può servire -. Le salme sono state composte all'obitorio dell'ospedale Mazzini di Teramo dove è proseguito dalla tarda mattina il mesto andirivieni di parenti e amici distrutti dal dolore di queste due perdite.

GUARDA LE OPERAZIONI DI RECUPERO DI UNA DELLE SALME SUL BRANCASTELLO

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle Comunicazione Snc da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
 

Loading...
ISCRIZIONE NEWSLETTER »
Iscriviti alla Newsletter per avere tutte le notizie del giorno nella tua email