Topitti accusa il sindaco: «Ispiratore del documento dei commercianti». Brucchi: «E' falso»

Il rappresentante di Confsercenti dice di aver 'indagato'. Il primo cittadino: «Non ti permetto di dubitare della mia onestà»
29 aprile 2017
Teramo - Teramo

TERAMO - E' scontro frontale tra Antonio Topitti e Giancarlo Da Rui, rappresentanti di Confesercenti, da un lato, e il sindco Brucchi. Pomo della discordia, il comunicato stampa con cui un'ampia fascia di rappresentanti della categoria dei commercianti hanno espresso solidarietà al sindaco dimissionario, Maurizio Brucchi. Dopo aver smentito in un secondo tempo la condivisione, sua e di Da Rui e dunque di Confesercenti, al documento, Topitti si è trasformato in... investigatore, sostenendo di aver scoperto che a suggerire e a caldeggiare quel documento di sostegno sarebbe stato lo stesso sindaco, che avrebbe sfruttato il momento per avere visibilità e  attestare solidarietà nei suoi confronti. Strategia che viene respinta seccamente dal primo cittadino: «E' falso  strumentale - replica seccato Brucchi -. Smentisco categoricamente quanto affermato da Topitti e Da Rui, secondo i quali sarei io l'ispiratore del comunicato delle associazioni di categoria, contenente tra l'altro la dichiarazione sulla necessità di evitare il commissariamento. Mai parlato con i rappresentanti di tali associazioni di categoria, a proposito degli argomenti riportati. Sono pronto e disponibile - dice il sindaco - a qualsiasi confronto. Accetto tutte le critiche sul mio operato da amministratore ma non permetto a nessuno di mettere in dubbio la mia onestà intellettuale».

 

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle Comunicazione Snc da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
  • Carlo
    Scritto il 30 aprile 2017 alle ore 12:41:00

    Vorrei aggiungere al mio precedente commento,che sarebbe proprio il caso che in una delle emittenti televisive teramane.ci fosse un confronto fra Topitti e Brucchi,in modo da chiarire questa storia abbastanza squallida e della quale,ritengo che la verita' possa propendere dalla parte di Topitti

  • Carlo
    Scritto il 30 aprile 2017 alle ore 08:39:00

    Non credo assolutamente ai chiarimenti forniti dal Sindaco Brucchi.

  • Fabrizio Primoli
    Scritto il 29 aprile 2017 alle ore 23:12:00

    Parliamo della stessa «onestà intellettuale» che ha spinto lui e Futuro In a definire il commissariamento uno «spettro», una serie di «patologiche conseguenze ben note a chi conosce il funzionamento degli enti pubblici» o addirittura un «baratro in cui finirebbe la Città»? Parliamo di questa «onestà intellettuale», Brucchi? Le ricordo che lei non è soltanto il capo dell'ente Comune, ma anche un ufficiale di Governo.

 

Loading...
ISCRIZIONE NEWSLETTER »
Iscriviti alla Newsletter per avere tutte le notizie del giorno nella tua email