Abruzzo Circuito Spettacolo, ecco un'altra stagione di prosa e la mano tesa alla Riccitelli

Otto spettacoli per un inusuale doppione. Il presidente Fiorenza a Cocciolito: «L'ho invitato, non mi ha risposto». Da oggi attivo un info point
23 marzo 2017
Teramo - Teramo

TERAMO - E' stata presentata questa mattina la stagione di Prosa 2017-2018 di Abruzzo Circuito Spettacolo, che è anche il vincitore del bando di gara per la gestione del Teatro comunale di Teramo. Sono 8 gli spettacoli che dal 14 novembre alla metà di aprile saranno allestiti sul palco. Da “Non ti Pago“ Di Eduardo De Filippo a Madame Bovary, da “Il Padre” di Florian Zeller alle “Sorelle Materassi“ sceneggiato tratto dal romanzo di Aldo Palazzaschi per concludere con “Copenaghen” di Micheal Frayn e “Zio Vanja“ di Anton Pavlocic Cechov.
«Non solo titoli shock o attori noti con cui farsi i selfie, ma proposte con un senso, con una relazione tra loro». A puntualizzarlo nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa è stato il presidente di Acs, Federico Fiorenza, che ha colto l’occasione per ribadire l’apertura verso l'ammnistrazione comunale e verso le associazioni del territorio e per togliersi qualche sassolino dalla scarpa sulla mancata risposta della Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli” alla richiesta di collaborarazione nella realizzazione della stagione di prosa espressa più volte dal Circuito. «Ho invitato più volte il maestro Maurizio Cocciolito a lavorare insieme, ma ad oggi non ho ricevuto risposta. Rinnovo alla Riccitelli la palma dell’amicizia perchè mi sembra ovvio che non possano esserci due stagioni, sarebbe una cosa anomala. Potremmo collaborare e creare una stagione più importante e più ampia magari con 10-12 spettacoli anche con agevolazioni economiche per quanto riguarda gli abbonamenti. Il teatro non sono solo poltrone rosse. E' soprattutto un luogo di cultura, di incontro e di socialità. Il nostro progetto, fatto da me con il direttore Eleonora Coccagna, prevede la creazione di un centro di promozione a tutto campo. Stiamo lavorando, anche in seguito agli eventi sismici degli ultimi mesi, per dare un contributo alla nostra città perché la rinascita di Teramo e dell’intero Abruzzo passa attraverso la cultura».
«E’ stato un anno un po’ complicato sotto molti punti di vista – ha detto il sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, - Dopo il terremoto abbiamo pochi siti culturali disponibili, la Pinacoteca, l’Ipogeo e questo cineteatro. Abbiamo concesso la proroga al vecchio gestore per dare continutà all’offerta culturale. Per quanto riguarda la stagione di prosa la “Primo Riccitelli” rappresenta un po’ la storia della nostra città. Ma questo non è il momento di monopolizzare la cultura, bisogna invece creare una sintesi e collaborare verso un obiettivo comune che è la rinascita del nostro territorio. Nei prossimi giorni parlerò con la Riccitelli. Oggi la competizione non serve a nulla». Tra le novità offerte dalla nuova gestione c’è l’info point situato al posto dell’ex bar che da oggi resterà aperto tutti i giorni (dal lunedì al sabato, dalle 9.30 alle 13 e dalle 16 alle 19.30). I ragazzi che hanno compiuto 18 anni lo scorso anno potranno approfittare del bonus cultura 500 euro 18 app l’acquisto di biglietti e abbonamenti; questi ultimi insieme alla consueta scelta del posto saranno disponibili dal 3 aprile al 27 maggio.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle Comunicazione Snc da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
  • IRIS65
    Scritto il 24 marzo 2017 alle ore 10:06:00

    Ma perchè fare un altro cartellone di Prosa ? Non potevano fare un cartellone di Lirica o di danza ??

  • francesco
    Scritto il 23 marzo 2017 alle ore 17:16:00

    Ormai ogni cosa può essere vista e rivista,girata e rigirata e,così, trovare mille ragioni per avallare il proprio pensiero che,però,agli..occhi dei benpensanti rimane sempre un pensiero soggettivo e non "imperativo". Parlare di "monopolizzare la cultura" fa solo ed unicamente un grande effetto scenico. E che dire poi della frase "la competizione non serve a nulla" trattandosi di cultura e non di patate o simili?

 
ULTIMI COMMENTI
Loading...
ISCRIZIONE NEWSLETTER »
Iscriviti alla Newsletter per avere tutte le notizie del giorno nella tua email