Dilaga il fenomeno della droga

Lavorare insieme per contrastare il sempre piu' dilagante fenomeno del cosumo di sostanze stupefacenti in provincia di Teramo. L'invito lo ha rivolto il Prefetto camerino all'assessore regionale alla sanita', alla Provincia, ai Comuni, ai dirigenti del Sert, ai direttori delle comunita' terapeutiche e ai responsabili delle cooperative che si occupano di tossicodipendenti. Tutti insieme introno ad un tavolo per trovare una soluzione ad un problema che assume dimensioni sempre meno controllabili. Solo nel periood che va dal 1 gennaio al 30 settembre 2006 in provincia di Teramo sono stati sequestrati  quasi 5 chili di droga leggera e ben 10 chili di quella pesante. Il dato allarmante e' l'aumento del consumo di droga pesante ovvero eroina e cocaina. Nello stesso periodo dell'anno precedente la droga pesante sequestrata era meno della meta'. Solo nei primi nove mesi del 2006 ci sono stati 6 decessi, nello stesso periodo dell'anno scorso due.  Solo un'azione preventiva e congiunta da parte di tutte le forze del territorio potra' portare ad arginare il fenomeno. Nel corso dell'incontro di questa mattina sono stati diffusi dati allarmanti che arrivano dall'Afghanistan dove la superficie dedicata alla coltivazione del papavero da oppio e' pari a circa 165. 000 ettari ceh corrisponde all'82% del suolo coltivabile, mentre dal paese viene esportato il 92% dell'eroina mondiale. Non solo, ma a causa dell'aumento del raccolto si potrebbe verificare una immissione sul mercato europeo di un prodotto raffinato con purezza inusuale che potrebbe non essere tollerato dagli stessi eroinomani. Gli esperti temono un aumento di morti per overdose.

Leave a Comment