Basilico contro Zoila

'Zoila manca evidentemente di cultura di governo' è quanto ha dichiarato a www. emmelle. it l'ex assessore alle Politiche del Lavoro della Provincia di Teramo, Paolo Basilico,  sostituito qualche tempo fa per vicende politiche interne alla Margherita, da Francesco Zoila, stesso partito.  
A scatenare la nuova polemica è la conferenza stampa in cui ieri l'assessore Zoila ha illustrato progetti di cui 'non ce n'è uno non elaborato da me, quando ero assessore e sul mio impegno Zoila non ha sprecato una parola. E siamo anche dello stesso partito. '. 'io sono nella politica e nella pubblica amministrazione (Basilico è sindaco di Atri, ndr) da tanti anni ed ho sempre apprezzato spiega l'ex assessore il lavoro dei miei predecessori. Non l'ho mai criticato, non ho mai peccato, appunto, in cultura di governo'. Nel corso della conferenza stampa di ieri dell'attuale assessore Zoila (vedi notizia 'Politiche del lavoro: quasi 5 milioni di euro dalla Regione' del 181006) non ci sono stati dunque riconoscimenti per l'impegno di Basilico profuso nei progetti con il Settore Lavoro e i Centri per l'Impiego. 'Il mio ruolo puntualizza l'ex assessore riconosciuto dalla fiducia che i cittadini mi accordano da sempre e per la quale li ringazio profondamente, non può essere ignorato. Le iniziative presentate ieri da Zoila e delle quali avevo peraltro parlato poche ore prima a Teleponte in una intervista con Dorotea Mazzetta, sono tutte mie ed erano già in fase conclusiva, sono frutto di concertazioni di mesi'. In una nota diffusa sull'argomento Basilico pone anche alcune domande sull'evoluzione di progetti (il Kit Impresa, che sarebbe fermo e l'annullamento dell'acquisto del Camper che, itinerante, avrebbe dovuto costituire il quinto Centro per l'Impiego). Altri dubbi il sindaco di Atri li esprime circa l'evoluzione delle Relazioni industriali, con al centro la Vertenza Teramo, suo grande impegno finalizzato alla gestione di 'una situazione che nel 2007 rischia di diventare ancora più difficile, con l'aumento delle vertenze e delle crisi aziendali'.  

Leave a Comment