Asfalti di viale Bovio, via Riccitelli e Viale Mazzini

E' una vicenda polemica che va avanti da mesi. Gli asfalti non realizzati a regola d'arte  di viale Bovio, via Riccitelli e viale Mazzini che hanno visto contrapposti Comune e Ruzzo Servizi sono stati al centro di un confronto televisivo a Teleponte questa mattina durante Prima di Tutto condotto da Dorotea Mazzetta. Ospiti il presidente della Ruzzo Servizi , Pino Casalena e l'assessore alle manutenzioni del Comune Paolo Gatti. Alla fine, le posizioni differenti dei due enti sono rimaste tali, con la Ruzzo Servizi che non intende ritoccare i lavori e con il Comune che invece minaccia di fare ricorso alla fidejussione. I fatti: all'inizio dell'estate la Ruzzo Servizi  effettua una serie di lavori nelle tre vie rompendo l'asfalto per arrivare alle fognature. Finiti i lavori la societa' acquedottistica ha sistemato le zone danneggiate. Secondo il Comune i lavori non sono stati fatti a regola d'arte in quanto non sarebbe stata effettuata la necessaria stratificazione di materiali inerti quale riempimento dello scavo. Parte cosi' una polemica a distanza che diventa anche mediatica ma che non vede mai di fronte Gatti e Casalena. Il primo incontro questa mattina  a Teleponte dove i due amministratori, del Comune e del Ruzzo, hanno ribadito le loro posizioni. Nonostante l'ultimatum del Comune che chiedeva alla Ruzzo Servizi un progetto in sette giorni e l'esecuzione dei lavori entro un mese, Casalena ha risposto picche sostenendo che l'unico lavoro che il Ruzzo portera' avanti e' quello di rifare gli asfalti ma non di riaprire gli scavi dove sono state sistemate le tubazioni. Paolo Gatti ha dunque annunciato che fara' ricorso alla fidejussione ma Casalena ha replicato che diffidera' l'assicurazione a riconoscere la fidejussione per i danni reclamati dall'amministrazione comunale.
   

Leave a Comment