Un convegno sull'alimentazione

Teramo _ Docenti universitari, allevatori, consumatori: al convegno organizzato per domani, venerd_ 17 novembre  alle ore 9 nell' Aula magna della Facoltà di Medicina veterinaria , dal titolo “ La carne bovina alimento importante, tra qualità e salute” parteciperanno proprio tutti coloro che danno vita alla filiera produttiva dell'alimentazione.  L'appuntamento, che è organizzato dalle Facoltà di Medicina veterinaria e di Agraria in collaborazione con la Fondazione culturale de VictoriisMedori de Leone, sarà finalizzato alla discussione sull'allevamento, sul controllo e sulle moderne tecniche di conservazione e distribuzione delle carni bovine.  Presieduto da Fulvio Marsilio , preside della Facoltà di Medicina veterinaria, vi parteciperanno il rettore Mauro Mattioli e il preside della Facoltà di Agraria, Dino Mastrocola. Seguiranno gli interventi dei docenti dell'ateneo teramano Antonello Paparella e Alberto Vergara, sull'innovazione tecnologica e sulla sicurezza delle carni bovine. Del ruolo della carne nell'alimentazione del bambino parlerà Mario Di Pietro , direttore del Centro auxologia, endocrinologia e nutrizione età evolutiva dell'ospedale di Atri, mentre Giuliano De Leone , presidente della Fondazione de VictoriisMedori de Leone, tratterà il tema della valorizzazione dei prodotti locali di qualità e della cultura enogastronomica. Roberto Rosati, presidente della cooperativa AgriService, illustrerà i risultati dell' esperienza imprenditoriale intrapresa nella provincia di Teramo. Di “Carne marchigiana nello sviluppo agricolo della provincia di Teramo” e di “Salute a tavola” relazioneranno Carlo Matone, presidente del Gal Appennino teramano ed Elio Marinozzi , dell' Associazione difesa consumatori e ambiente Adiconsum . Le conclusioni saranno affidate a Marco Verticelli , assessore alle Risorse agricole e forestali della Regione Abruzzo . La giornata si concluderà, alle ore 13, con una visita alla sede dell' AgriService di Bellante con una degustazione della carne prodotta dall'azienda.

Leave a Comment