Comune-Ruzzo, ennesimo botta e risposta

TERAMO Nuovo capitolo nella guerra dell'asfalto tra Comune e Ruzzo e cioè ennesimo botta e risposta tra il presidente della Ruzzo Servizi, Giuseppe Casalena e l'amministrazione comunale. Stavolta tutto prende piede dai lavori (finalmente) ripresi nelle vie incriminate: Riccitelli e Mazzini. Il Comune, all'avvio degli stessi alcuni giorni fa, aveva chiesto scusa ai cittadini per i disagi e aveva scaricato ogni responsabilità alla Ruzzo Servizi. Ieri Casalena è tornato sulla questione respingendo le accuse al mittente e sostenendo che i ritardi nei lavori (previsti per la fine dell'estate) sono da addebitare al Comune. Oggi l'ennesima replica; stavolta è il Sindaco Chiodi a rincarare la dose. “La Ruzzo Servizi ha optato per un atteggiamento di chiusura e non collaborazione verso l'Istituzione Comune di Teramo”. “Quello che sembra sfuggire al Presidente della Ruzzo Servizi _ prosegue il Sindaco è che il Comune di Teramo è proprietario delle strade e le tutela nell'interesse dei cittadini, della loro sicurezza e del decoro urbano. I lavori in corso giungono con un ritardo che inopportunamente si tenta di giustificare; essi lasciano ovviamente impregiudicata la procedura in corso per l'incameramento della polizza fidejussoria che sarà utilizzata per ripristinare adeguatamente e a regola d'arte i luoghi”. Insomma, non finisce qui.

Leave a Comment