Depfa Bank e Comune di Teramo, l'accordo sui giornali specializzati

TERAMO _ Assurge all'interesse nazionale l'operazione che il Comune di Teramo sta rendendo operativa, per la sottoscrizione del prestito obbligazionario con la DEPFA BANK. Oggi infatti l'istituto di credito irlandese ha diffuso presso gli organi di informazione nazionali, ed in particolare presso i quotidiani ed i periodici finanziari, un comunicato stampa nel quale annuncia il lancio di un prestito obbligazionario nei confronti di tre enti locali italiani: due Comuni ed una provincia. I Comuni sono Teramo e Pistoia, la provincia Ancona. L'accordo con il Comune di Teramo è il più impegnativo, visto che a fronte degli 11 milioni di euro di Pistoia e i 9, 2 milioni di euro di Ancona, figurano i 16, 4 milioni di euro del nostro. Nel comunicato la banca sottolinea i vantaggi dell'operazione. Evidenzia il fatto che gli enti coinvolti hanno ottenuto condizioni complessivamente migliori rispetto all'unico analogo prodotto messo a disposizione dalla Cassa Depositi e Prestiti e fa risaltare come l'operazione consenta ai contraenti di alleggerire le spese di parte corrente di bilancio. Infatti gli enti pagano interessi passivi solo sull'ammontare del prestito effettivamente utilizzato per finanziare la realizzazione di opere pubbliche, senza aggravi di pagamento o commissioni sui fondi non utilizzati. Vantaggi anche per l'ammortamento, che si attua fin dalla data di emissione con quote di capitale contenute e riduzione della vita media delle passività. Infine, la banca propone il confronto con gli strumenti di finanziamento tradizionali, mutui o emissioni obbligazionarie, che presentano maggiori costi per gli interessi, col loro inevitabile impatto negativo sulla parte corrente dei bilanci.

Leave a Comment