Nessun ripensamento: Palazzo Adamoli verrà  abbattuto

'La perizia affidata al professor Giorgio Grossi dal Sindaco di Teramo non ci preoccupa. Non sono fiducioso: sono sicuro che Palazzo Adamoli verrà abbattuto'. Commenta cos_, a www. emmelle. it, il presidente di Teramo Nostra Piero Chiarini, la notizia dell'ulteriore attesa dell'abbattimento provocata, questa volta, dalla volontà del Sindaco Gianni Chiodi di aspettare una nuova valutazione. 'Il professor Grosso è un esperto di fama internazionale, è persona seria e competente ed è sempre stato a favore dell'abbattimento dice Chiarini perciò non succederà nulla, se non un nuovo allungamento dei tempi e dispendio di denaro pubblico e energie'. Per Charini il sindaco 'ha dovuto assecondare le rinnovate richieste di Siriano Cordoni (consigliere comunale della Margherita) e di Gianpiero Castellucci, presidente locale dell'Archeoclub'. Quest'ultimo, insieme con altri, insiste sul fatto che non possa essere un semplice provvedimento amministrativo a decidere del futuro di un pezzo di storia della città, mentre Chiarini insiste su alcuni punti che indica come certezze:'Li' sotto, come è noto, ci sono reperti del teatro romano, bisogna abbattere, certo con molta attenzione e riportarli alla luce. Esistono finanziamenti del governo centrale e della Regione destinati a questo, abbiamo perso tempo e la possibilità di fare tutto acquistando direttamente dal proprietario 4 anni fa, ma non fa niente, si procederà lo stesso'. Le certezze del Presidente dell'associazione cittadina non sembrano ovviamente tali alla luce delle ferme prese di posizione di altri ma appare ovvio che una questione tanto delicata duri anni, come è. Certo, forze andrebbe stabilito quale sarà la parola a cui affidarsi in maniera definitiva, altrimenti si corre il rischio di perdere di vista l'obiettivo: salvare, o recuperare (a seconda dei casi) il meglio della città antica e restituirlo alla moderna.

Leave a Comment