Siviglia Wear, si riprende nella tana della Fortitudo

TERAMO Dopo la pausa natalizia torna il basket di serie A1. Per la Siviglia Wear Teramo dopo la rigenerante vittoria contro la Legea Scafati, ultima trasferta del 2006 a Bologna, sponda Fortitudo, nella tana della Land Rover Arena (ore 20. 30). Gara dalle mille insidie tra, strano a dirlo, due squadre con la stessa classifica. La Climamio Bologna ha infatti attraversato alcune vicissitudini e cerca di recuperare posizioni in graduatoria più consone al proprio lignaggio: in panchina Ataman ha sostituito Frates, in quintetto c'è il nuovissimo arrivo del francese Jerome Moiso. Sul parquet c'è il sapore del derby, essendo il nuovo patron della società felsinea quel Michele Martinelli che la tifoseria teramana conosce per i suoi trascorsi rosetani. Sulla sponda teramana il fresco ex si chiama Janicenoks (nella foto con il presidente Antonetti), dal quale ci si aspetta una corroborante iniezione di fiducia dallo stimolante impegno bolognese contro la sua ex squadra. Non si illude coach Luca Dalmone: «Loro hanno sicuramente dimostrato di avere un rendimento diverso tra partite casalinghe ed esterne, perchè certamente il fattore campo dà loro un senso di protezione che li porta, tatticamente parlando, a correre molto di più e quindi esprimere caratteristiche più consone ai giocatori, per la corsa e il contropiede». Sarà una partita dura, non c'è dubbio, ma la Siviglia ha mostrato ottimi segnali di. . presenza nella gara prenatalizia interna contro Scafati: «Loro hanno pubblicamente detto che vogliono presentarsi con un'altra faccia dopo il break di Natale; dobbiamo aspettarci quindi una Fortitudo prima di tutto mentalmente più aggressiva. Hanno inserito un giocatore nuovo come alternativa a Thomas (Moiso, ndr) per presidiare meglio l'area. Abbiamo bisogno di una partita che, al di là di discorsi eminentemente tattici e tecnici, si riassuma molto con la voglia di sporcarsi la faccia e le mani, per giocarcela». Gli arbitri della gara sono Borroni di Corsico, Cerebuch di Trieste e Gori di Vicenza. Radiocronaca diretta sulle frequenze di RTin (anche in web al sito www. rtinradio. com)

Leave a Comment