Picciotti fa ammissioni ma niente nomi di politici

PESCARA Caso Fira: Marco Picciotti ha parlato a tutto campo con il magistrato nel corso dell'interrogatoriofiume di oggi pomeriggio ma senza parlare di politici, facendo alcune ammissioni e confessando che parte dei fondi presi li ha utilizzati per acquisire una parte dell'alta frequenza dell'emittente Antenna 10. E oggi tocca a Masciarelli, che a quanto si apprende, sarebbe pronto a fare alcune ammissioni. Secondo quanto hanno riferito i suoi avvocati, Picciotti 'ha ripercorso tutto l'iter, dalla conoscenza con Masciarelli alle varie attività, ai vari interventi, alle conoscenze, a tutto quello che può servire a chiarire'. Soprattutto l'avvocato Sabatino Ciprietti, ma anche il collega Giovanni Cerella, al termine dell'interrogatorio hanno precisato che sui fondi Docup l'imprenditore è 'entrato nel dettaglio su ciò che è accaduto', 'ricostruendo il meccanismo'. Picciotti inoltre avrebbe reso una sorta di confessione su alcune questioni ammettendo anche 'irregolarità': Ciprietti ha precisato che l'imprenditore 'ha ammesso la faciloneria con cui ha gestito queste tranche di finanziamenti societari'. I legali hanno lasciato intendere che l'imprenditore avrebbe preso fondi utilizzandoli per vari investimenti tra cui quello nella tv Antenna 10. Gli stessi legali hanno reso noto di aver presentato istanza di scarcerazione per il loro assistito. La richiesta è di revoca o sostituzione della misura cautelare cui l'imprenditore è sottoposto in carcere all'Aquila.  

Leave a Comment