Via libera al Piano sanitario regionale

L'AQUILA Via libera della giunta regionale abruzzese alle linee guida del Piano Sanitario Regionale 20072009 e al Piano di riordino della rete ospedaliera. Previsti una riduzione dei posti letto per acuti dagli attuali 5. 775 a 4. 760 e un aumento di quelli per postacuti dagli attuali 705 a 1. 188. Nel settore pubblico i posti letto per acuti scendono da 4. 921 a 4. 085 (meno 836 pari al 17%) e nel privato da 854 a 675 (meno 179 pari al 21%), i postacuti nel pubblico vanno da 218 a 765 (538 in più, pari al 246%) e nel privato da 487 a 432 (55 pari all'11, 3%). Per quanto riguarda le singole Asl, i tassi posti letto complessivi per 1. 000 abitanti (acuti e postacuti) sono i seguenti: AvezzanoSulmona da 4, 9 a 4, 5 per mille; Chieti da 6, 4 a 5, 7; LancianoVasto da 3, 9 a 3, 6; L'Aquila da 5, 5 a 5, 3; Pescara da 5, 1 a 4, 9; Teramo da 3, 9 a 4, 1. Per quanto riguarda il riequilibrio provincia per provincia, il Piano di riordino della rete ospedaliera prevede i seguenti tassi di posti letto per 1. 000 abitanti: provincia di Chieti da 5 a 4, 6 per mille, provincia dell'Aquila da 5, 1 a 4, 7; provincia di Pescara da 5, 1 a 4, 9; provincia di Teramo da 3, 9 a 4, 1. 'Questo testo hanno affermato il governatore Del Turco e l'assessore regionale alla sanità Mazzocca è la storia di questo cambiamento. Abbiamo detto che nessun ospedale sarebbe stato chiuso e cos_ è stato. Con questa proposta vogliamo eliminare gli sprechi e aumentare la qualità dell'offerta sanitaria regionale'.

Leave a Comment