Bluetongue: gli austriaci chiedono il supporto dell'IZSA&M

TERAMO  Una delegazione formata dal Capo dei Servizi Veterinari del Ministero della Salute austriaco e di componenti dei vari Dipartimenti dei servizi stessi è in visita all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e del Molise “G. Caporale”.  Scopo dell'incontro con il Direttore dell'Istituto, Vincenzo Caporale e i componenti dello staff teramano, è l'aggiornamento in tema di Bluetongue (o morbo della lingua blu).  La presenza a Teramo dei responsabili dei servizi veterinari austriaci conferma e ribadisce l'importanza del ruolo dell'IZS A&M a livello internazionale in tema di sorveglianza epidemiologica e di controllo delle malattie animali.  In particolare, agli ospiti austriaci è stato illustrato lo stato dell'arte in tema di ricerca e di contrasto alla Bluetongue, anche alla luce dei recenti aggiornamenti acquisiti dopo la diffusione della malattia ai Paesi dell'Europa Centrale (quali Belgio, Olanda e Germania) dove la Commissione Europea ha inviato gli esperti dell'istituto teramano per fronteggiare la diffusione del morbo della lingua blu. Particolare interesse la delegazione ha mostrato per il Sistema informativo sulla BT a livello mondiale (BTnet) organizzato dall'Istituto.  La delegazione ha richiesto il supporto dell'IZS A&M nella prevenzione del rischio di una eventuale trasmissione della patologia ai capi bovini e ovicaprini del territorio austriaco, confinante con alcune delle aree interessate dal morbo. A tal proposito è stato illustrato loro il funzionamento dell'Anagrafe degli animali, efficace sistema di controllo della popolazione bovina, basato su iscrizioni degli allevamenti e dei capi in essi presenti, che fornisce tutte le informazioni necessarie per garantire la qualità e la sicurezza delle carni che ogni giorno vengono commercializzate sul territorio italiano.

Leave a Comment