Ci vuole "ETICA" per l'ambiente

TERAMO Un certificato di qualità anche per l'ambiente. E' l'obiettivo del progetto europeo ETICA che Regione Abruzzo e Provincia di Teramo stanno attuando insieme a 7 Comuni costieri Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto, Giulianova, Roseto, Pineto e Silvi Marina.  L'obiettivo del progetto è di migliorare la qualità dei servizi e dell'ambiente attraverso il sistema di certificazione denominato EMAS, che misura una serie di indicatori (gestione dei rifiuti e del ciclo dell'acqua, eventuali situazioni di inquinamento, servizi amministrativi, consumi, trasporti, mobilità, eccetera) e aiuta a innalzare il loro livello.  Per fare il punto sul cammino intrapreso per ottenere la certificazione, la Provincia ha organizzato un workshop che si terrà gioved_ 25 gennaio, alle ore 9, nella sede del corso di laurea in Scienze del turismo culturale dell'Università di Teramo, a Giulianova dal titolo: 'Con ETICA certifichiamo il valore del territorio'. Parteciperanno il presidente della Provincia Ernino D'Agostino con gli assessori all'Ambiente Antonio Assogna e al Turismo Orazio Di Marcello, gli assessori regionali Franco Caramanico (Ambiente) e Mimmo Srour (Lavori pubblici), il rettore dell'Università di Teramo Mauro Mattioli, il sindaco di Giulianova Claudio Ruffini.  Dopo una fase iniziale (novembredicembre 2004) di attivazione delle strutture organizzative (Comitati e Gruppi di Lavoro) necessarie per la gestione delle attività, i sette Comuni hanno lavorato alla raccolta dati, ascoltando le organizzazioni sociali e imprenditoriali e i cittadini. Attualmente è in corso la verifica e la convalida dei documenti indispensabili per la 'dichiarazione ambientale'.  'Con il progetto Etica _ sostiene il presidente D'Agostino cerchiamo di ottenere, per la prima volta in Italia, la prestigiosa registrazione Emas per una zona litoranea di 45 chilometri che comprende 7 Comuni costieri. Un territorio unico, che in Abruzzo intercetta la maggior parte dei flussi turistici. Affinché il progetto abbia successo, è risultato fondamentale il coinvolgimento non solo degli abitanti ma anche delle istituzioni e degli stessi turisti. '.  

Leave a Comment