"Interrompete la sperimentazione"

TERAMO I partiti dell'Unione proporranno nel prossimo consiglio comunale un ordine del giorno per la immediata interruzione della sperimentazione del bus contromano in circonvallazione Ragusa. Lo hanno annunciato con una nota le minoranze consiliari, sostenendo questa loro richiesta con una serie di motivazioni. La scelta di istituire una corsia preferenziale in senso opposto a quello di marcia sulla circonvallazione est della città, decisa dall'assessore Rabbuffo, non piace all'Unione intanto perchè ha intensificato il traffico su questa arteria e nelle vie che confluiscono su di essa. Poi 'i vantaggi sarebbero circoscritti a un numero esiguo di utenti delle linee urbane che transitano su questa preferenziale'. Tra i motivi per cui si chiede l'interruzione della sperimentazione ci sono 'i gravi disagi per i residenti e soprattutto per le categorie sventaggiate, a quelli della Asl che ha la sede nella zona ma anche a quelli di altri uffici pubblici presenti'. Non sono da sottvalutare anche le perdite economiche che secondo l'Unione subiscono gli esercizi commerciali di questa parte della città, considerato anche che non esistono possibilità di sosta o di fermata per le auto dei potenziali clienti. Infine, sostengono i partiti della opposizione consiliare, “c'è una petizione firmata da 600 cittadini appartenenti alle categorie indicate e si sta redigendo il Piano urbano del traffico'. L'annuncio dell'Unione è accompagnato da un appelloaugurio: “Che le forze politiche che condividono questa posizione manifestino anche in sede di voto la volontà di riportare alla normalità la situazione in quel nevralgico punto della città'.

Leave a Comment