Da domani mediatori nelle scuole superiori

TERAMO  Prenderanno servizio domani, in dieci scuole superiori della provincia, i 6 mediatori culturali selezionati dalla Provincia per facilitare l'inserimento degli studenti immigrati.  I mediatori, ciascuno dei quali specializzato in una lingua straniera (2 in cinese, 2 in albanese, 1 in rumeno, 1 in francese), svolgeranno una serie di attività che comprendono il sostegno ai docenti, incontri di educazione alla multiculturalità con gli alunni italiani e non, consulenze dirette nelle classi, creazione di spazi di socializzazione, intermediazione tra la scuola e la famiglia, contatti con la comunità di provenienza degli alunni.  Hanno aderito al progetto, e quindi ospiteranno i mediatori in alcune fasce orarie predeterminate fino al termine dell'anno scolastico, diversi istituti con sede a Teramo (liceo scientifico Einstein, istituto tecnico Comi, istituto tecnico Alessandrini, istituto per geometri Forti, liceo artistico), Roseto (Moretti), Giulianova (Curie, Cerulli), Nereto (liceo), Sant'Egidio (Itis). In totale i mediatori saranno impiegati per oltre 700 ore.  “Abbiamo già finanziato due anni fa un'operazione analoga _ è il commento dell'assessore alle politiche sociali Mauro Sacco _ con il progetto dei mediatori culturali nelle scuole elementari. Il progetto ha avuto molto successo ed ora prosegue con l'inserimento di nuove figure nelle scuole superiori. Riteniamo che la mediazione culturale, sulla quale abbiamo investito risorse anche per formare professionalità adeguate, sia un modello vincente per poter superare qualsiasi ostacolo si frapponga ad una reale integrazione”.

Leave a Comment