Siamo tutti poliziotti

TERAMO Vorremmo fare qualcosa per quel povero poliziotto morto a Catania. Ma non sappiamo cosa fare. Vorremmo fare qualcosa per lui, perchè sappiamo cosa fanno tutti i giorni i poliziotti e ci sentiamo in debito con loro quando uno di loro ci rimette la vita. Peggio ancora se lo fa per una partita di calcio, una stupida partita di calcio. Possiamo intanto pubblicare questa poesia, tratta dal sito www. poliziadistato. it, perchè ci sentiamo di condividerla. E possiamo anche dire ad alta voce, senza paura e perchè vogliamo che il sacrificio dell'ispettore Raciti non sia vano, che ci sentiamo TUTTI POLIZIOTTI. Vi regalo un fiore, perchè dai fiori nasce l'amore;un fiore, per tutte le volte che venite chiamati sbirri;

un fiore, perché non esistono solo persone che vi disprezzano;
un fiore, perché per guadagnarsi il pane, non basta più solo lavorare;
un fiore, perché le croci di cui è affastellata la vostra memoria recano la dicitura 'morti' e non 'vittime';
un fiore, per tutte (le) volte che vorreste reagire ma siete costretti a subire;
un fiore, per tutte le volte che la vostra dignità viene calpestata;
un fiore per tutto l'odio che vi sputano addosso perché indossate una divisa;
un fiore per tutte le volte che non vi considerano semplicemente umani;
un fiore perché purtroppo è il massimo che posso permettermi;
solo un fiore, perché per rendervi l'onore che meritate non basterebbero tutti i fiori del mondo.

Leave a Comment