Pineto, tre morti in un incidente stradale

PINETO Tragedia della strada questa sera verso le 20 sulla statale 16 Adriatica, a Pineto sud. Nello scontro frontale tra due utilitarie, una Ford Fiesta e una Fiat Cinquecento, hanno perso la vita tre persone di Silvi. Di queste, due sono probabilmente (perchè finora una vittima non è stata identificata) fratelli, un ventenne e un sedicenne. Sul posto sono intervenute le ambulanze del 118 e le pattuglie della Polstrada, assieme ai vigili del fuoco di Roseto. Il traffico sulla frequentatissima arteria è rimasto bloccato per quasi tre ore, riaperto soltanto alle 23. Le vittime identificate sono due, i conducenti delle macchine. Sono M. M. di 20 anni e G. A. di 42 anni, entrambi di Silvi. Il terzo deceduto è apparentemente minorenne, dell'età di circa 15 o 16 anni, viaggiava sulla ford Fiesta e potrebbe essere il fratello del 20enne che era alla guida. A provocare l'incidente potrebbe essere stato l'asfalto reso viscido dalla pioggia, che rendeva anche difficoltosa a visibilità nel tratto in cui si è verificato l'incidente, scarsamente illuminato. Il frontale è avvenuto all'ingresso sud di Pineto, al centro della carreggiata dove la strada si percorre in un tracciato a 'S'. La scena dell'incidente è particolarmente drammatica. Una delle vetture dopo lo aschianto è rimasta al centro della carreggiata, l'altra in bilico sul fossato al ciglio della strada. Vetri dappertutto e due corpi, uno a fianco dell'auto sul margine della strada, l'altro all'interno di un abitacolo. Alcuni soccorritori hanno provveduto a caricare in macchina il passeggero di una delle due auto, per una disperata corsa verso l'ospedale: più tardi si rivelerà inutile perchè l'uomo è spirato durante il tragitto. Uno dei soccorritori ci ha raccontato al telefono la scena: «C'erano sangue e vetri dappertutto. . Ci siamo divisi nei soccorsi, cercando di aiutare i due feriti che urlavano, per liberarne uno dalle lamiere dell'abitacolo. Le macchine erano ridotte a un ammasso informe, i motori stritolati, i sedili scomparsi. . ». Sull'incidente è stata aperta un'inchiesta da parte del pubblico ministero Davide Rosati, che ha disposto le ispezioni cadaveriche sui corpi, che saranno eseguiti domattina nell'obitorio dell'ospedale civile di Atri dove la salme sono state composte dopo i rilievi effettuati dagli agenti della Polizia stradale di Teramo e Pineto.  

Leave a Comment