Reagisce e i rapinatori lo massacrano

ALBA ADRIATICA Ha reagito ai rapinatori e loro lo hanno massacrato a colpi di martello. L. Z. , cinese di 39 anni, titolare di un'agenzia di viaggi è ricoverato in gravi condizioni nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Teramo per le ferite riportate alla testa nell'aggressione. La rapina si è verificata nel tardo pomeriggio di oggi, ad Alba Adriatica, lungo la statale 16 Adriatica. Secondo quanto riferito da alcuni testimoni che hanno visto fuggire i banditi, due cinesi di giovane età sarebbero entrati all'interno dell'agenzia impugnando una pistola e un martello, con il volto coperto da un passamontagna. Cosa sia successo all'interno dell'agenzia è possibile ricostruirlo soltanto per ipotesi e attraverso i rilievi dei carabinieri del reparto operativo di Teramo e del nucleo operativo della compagnia di Alba Adriatica che sono sul posto per le indagini. E' però molto probabile che il titolare abbia reagito, opponendosi alla rapina e che uno dei due lo abbia malmenato con il martello, fracassandogli la testa e lasciandolo a terra privo di sensi. I testimoni, intuendo la gravità della situazione, si sono precipitati nel negozio e hanno trovato riverso L. Z. in un lago di sangue dietro il bancone: vicino a lui c'era un borsello contenente 3. 500 euro in contanti e alcuni biglietti aerei. Le condizioni dell'uomo sono apparse subito molto gravi: è stato trasferito in un primo momento all'ospedale di Giulianova ma da qui trasferito al più attrezzato reparto di rianimazione del Mazzini di Teramo. Nella zona della rapina sono in corso posti di blocco e battute alla ricerca dei due responsabili della rapina e del ferimento.

Leave a Comment