«Più collaborazione dai cittadini»

ROSETO  Un nuova cultura nell'utilizzo degli spazi in città e soprattutto un maggiore rispetto delle norme della strada per una città più vivibile e più sicura.  È il messaggio che il sindaco di Roseto, Franco Di Bonaventura, ha lanciato questa mattina in conferenza stampa per rispondere alle polemiche innescatesi negli ultimi giorni sulle multe per divieto di sosta elevate dalla Polizia municipale.  «In realtà Roseto non vive una carenza cronica di parcheggi, fatta eccezione nella zona centrale, cos_ come risulta dallo studio elaborato per il Piano Urbano del Traffico. Certo i parcheggi non sono proprio sotto casa o sotto l'ufficio ma sono stati calcolati a distanza di duecento metri. Ecco dunque _ ha sottolineato il sindaco _ la necessità di modificare, in meglio, le nostre abitudini. Parcheggiare anche a distanza per poi camminare fino al luogo di destinazione, creando meno inquinamento e maggiore sicurezza per tutti.  È necessario rispettare le norme della strada per rendere più civile la città, quindi non parcheggiare in divieto di sosta ne a pochi metri dagli incroci, aiuta a fluidificare il traffico e incide positivamente sulla diminuzione di incidenti.  La Polizia Municipale quindi svolge il suo ruolo di controllo attraverso una fase preventiva a cui segue una fase repressiva. Ma non ci sono stati in realtà inasprimenti di sanzioni _ ha sottolineato Di Bonaventura _ e infatti il numero di multe elevate è in linea con il trend degli anni passati».  Il sindaco ha poi ricordato i progetti dell'Amministrazione per dotare la città di nuove aree sosta. «Sarà presto aperto il parcheggio sotterraneo di Piazza del Municipio, al termine dei lavori del Prust della ex Monti acquisiremo un nuovo parcheggio pubblico sotterraneo (Roseto sud) e poi ancora nuove aree di sosta saranno predisposte per Roseto centro grazie al recupero delle due ex Fornaci, mentre è in atto una trattativa con Ferrovie Italia per il recupero di alcune aree nella zona centrale.  Su Viale Mezzopreti in particolare, il nostro ufficio tecnico sta studiando un progetto per la sicurezza _ ha aggiunto Di Bonaventura _ in quell'area insistono importanti servizi, come la Scuola elementare, il Nido, le Poste centrali, il Centro Santo Stefano, il Centro per l'impiego e i nostri stessi uffici. Si tratta quindi di una zona molto frequentata e pertanto pensiamo di fluidificare il traffico creando marciapiedi con scivoli e delimitando apposite aree per la sosta con segnaletica a terra».  Alla conferenza stampa è intervenuto l'Assessore al Personale, Sabatino Di Girolamo che ha sottolineato come entro il 2007 sarà portato a termine il concorso pubblico per l'assunzione a tempo indeterminato di 4 nuovi agenti di polizia municipale: «Dopo l'esame delle domande pervenute (sono circa 380 quelle accolte) stiamo predisponendo la delibera per la nomina della Commissione d'esame che una volta insediata darà corso alle procedure necessarie. Al termine del concorso dovremo procedere all'assunzione del nuovo personale sulla base dei paletti fissati dalla finanziaria, molto probabilmente alcuni saranno assunti entro il 2007 e gli altri nel 2008».  Di Girolamo inoltre ha assicurato che le ex Lsu impiegate nel corpo di Polizia municipale saranno regolarizzate attraverso le norme previste in materia.

Leave a Comment