Fideco spa, inevitabile la mobilità  per 15 operai

TERAMO  Impossibile evitare la riduzione di personale alla Fideco spa di Tortoreto. Su questo punto hanno concordato azienda e sindacati, questa mattina in Provincia, nel corso di una riunione al tavolo delle relazioni industriali. La riduzione del personale, secondo i rappresentanti della Fideco spa, è “l'esito di una accurata disamina dei livelli di economicità e produttività di tutti i settori aziendali ma soprattutto è resa inevitabile da esigenze connesse alla situazione del mercato”. La Fideco produce il “surimi”, un derivato alimentare che da qualche tempo sconta la concorrenza di produzioni altamente competitive provenienti dall'Oriente e dalla Lituania. L'azienda conta 38 dipendenti.  Le parti hanno cos_ concordato il ricorso alla mobilità per 15 unità. Con separato accordo è stato stipulato il contratto di solidarietà per 6 unità in esubero. La Fideco si è impegnata a corrispondere a ciascuno dei dipendenti posti in mobilità le spettanze contrattuali correnti e di fine rapporto. In caso di una piena ripresa dell'attività produttiva, l'azienda riconoscerà ai lavoratori licenziati il diritto di precedenza nelle riassunzioni.

Leave a Comment