"Sul riordino dell'IZS A&M occorre confronto"

TERAMO  L'avvio dell'iter legislativo regionale per il Riordino dell'Istituto Zooprofilattico Abruzzo e Molise 'impone a tutte le forze politiche la massima attenzione', a giudizio del segretario regionale Ds, Stefania Misticoni, che aggiunge: 'Occorre dotare l'Izs di organi istituzionali ponendo fine al commissariamento, ma questa normalizzazione non deve far velo ad un confronto sui temi nevralgici che possono condizionare l'attività dell'azienda'. In occasione dell'approvazione del testo di legge della Giunta regionale prosegue 'la preoccupazione, emersa anche sulla stampa, è questa: sarebbe un errore limitare l'attività del nostro Izs nel bacino di utenza regionale e interregionale (Abruzzo e Molise), come prevede la legge quadro nazionale n. 270 vecchia ormai di 14 anni alla quale si pensa ora di uniformare quella regionale. Rispetto al raggio d'azione odierno dell'istituto, rappresenterebbe un depotenziamento'. Secondo la Misticoni, 'é giusto spingere per qualificare l'istituto sempre più come centro di eccellenza nazionale nel settore della ricerca e dell'erogazione dei servizi per la sicurezza degli alimenti'.

Leave a Comment