"Attila e' passato sul Tordino"

TERAMO Il Wwf torna sugli alberi tagliati sul lungofiume Tordino. 'Sul fiume sembra che sia passato Attila dice l'associazione ambientalista risalendo dal ponte della strada Nazionale non e' stato lasciato neppure un filo d'erba'.   Il Wwf ricorda che con le ruspe sono state rimosse tutte piante 'e la scena oggi e' surreale. Il fiume Tordino aggiunge il Wwf e' ridotto ad un corso d'acqua sporco che scorre in un deserto'. Per Dante Caserta, presidente regionale del Wwf, il danno sul Tordino non e' solo dannoso dal punto di vista naturalistico: 'la distruzione delle sponde e della vegetazione dice da un lato aumenta la velocita' delle acque in caso di piena, rendendo il fiume pericoloso, dall'altro stravolge completamente l'apporto di materia organica verso la costa favorendo l'erosione'. L'associazione denuncia ancora: 'quanto accaduto sul Tordino non e' un fatto isolato. Anche sulle sponde del Vezzola e del  Vomano e' successa la stessa cosa'.  Il Wwf ha gia' presentato esposti alla magistratura'

Leave a Comment