Domani la firma per "Teramo provincia di serie A"

TERAMO  Parte la seconda edizione del progetto di marketing territoriale “Teramo provincia di Serie A”. Domani, nella sala giunta dell'ente, alle ore 16, è prevista la firma della convenzione che impegna istituzioni locali, enti e società sportive teramane (quelle che militano nella massima serie) alla promozione del territorio attraverso una serie di azioni congiunte.  L'obiettivo rimane identico e, cioè, realizzare un'iniziativa di comunicazione che valorizzi il territorio nel suo complesso, legandolo ad un marchio facilmente identificabile. A differenza dell'anno scorso, però, saranno coinvolte diverse discipline sportive e non solo la pallacanestro. Oltre al basket, sono infatti protagonisti del progetto anche la pallamano, la pallavolo e l'atletica leggera.  La convenzione sarà firmata da Provincia di Teramo, Camera di Commercio, Ruzzo Reti, Ruzzo Servizi e le società della Siviglia Wear Teramo basket (serie A1), della Emmelle Naca Teramo Handball (serie A1 maschile), dell'Handball Teramo 2002 (serie A1 femminile), della Pallamano San Nicolò (serie A2 femminile), del Pineto Volley (serie A2 maschile), della Atletica Vomano (serie A).  Tra le azioni previste: l'affissione di pannelli pubblicitari e la distribuzione di opuscoli informativi sulle bellezze del nostro territorio nei palazzetti dello sport dove si disputano le partite (in occasione di quelle giocate in trasferta), e la promozione di incontri finalizzati all'instaurazione di relazioni istituzionali, economiche e commerciali con le altre province.  “Diamo continuità ad un progetto _ dichiara il presidente, Ernino D'Agostino _ che quest'anno amplia il proprio raggio d'azione ad altre discipline. Un fatto sicuramente positivo, che vede il coinvolgimento di tutte le società sportive della provincia che militano nella massima serie. Ci auguriamo che anche quest'anno il progetto riscuota il successo che merita. Di sicuro noi continueremo a puntare su un binomio vincente come quello fra sport e turismo'. Da parte delle società, soprattutto quelle che nello scorso anno non erano comprese nei contributi, c'è soddisfazione per l' iniziativa ma non nella portata del finanziamento, decisamente poco per un investimento di marketing territoriale: 80. 000 euro lordi da dividere con 'pesi specifici' diversi tra sei società, contro i 200. 000 dell'anno precedente, parimenti divisi tra Teramo basket e Roseto basket (quest'ultima poi fallita).

Leave a Comment