Fiorucci cambia ancora e Cari vuole vincere

TERAMO Per la sfida di domani con il Perugia, Fiorucci cambia ancora. Si vedrà all'opera un Teramo con il modulo 4411, con Myrtaj unica punta, supportato da Levacovich. Queste le novità emerse dopo l'ultimo allenamento di questa mattina, svolto al comunale, prima della partenza per il ritiro di Perugia. Questo il probabile undici: Paoloni a difesa della porta, Maury e Radi esterni della difesa, Cascone e Migliaccio, centrali. Centrocampo affidato a Margarita, Gargiulo, Catalano e Favasuli. In avanti il solo Myrtay, con Levacovich in posizione di trequartista. Per la sfida di domani, non è stato convocato Amodeo, alla sua seconda esclusione consecutiva. Al 'Curi', aperto solo per gli abbonati, dirigerà l'esperto Ferrandini di Sondrio.  Quella di domani per Marco Cari non sarà una partita 'come le altre': il Perugia deve centrare l' 11/esima vittoria stagionale se vuole restare in corsa per i play off del girone B del campionato di serie C1 ed al Curi arriva il Teramo, la squadra che lui allenava nella scorsa stagione.  Per questioni di sicurezza si giocherà ancora con le porte aperte esclusivamente agli abbonati.  'Anche se per puntare a diversi obiettivi ha detto Marco Cari sia noi che il Teramo abbiamo bisogno di tre punti e questa situazione renderà la partita molto importante. Loro sono reduci da tre partite giocate benissimo indipendentemente da quello che poi è stato il risultato finale. Non sarà affatto una partita facile, ma noi dobbiamo giocare per conquistare i tre punti'.  Cari domani dovrà rinunciare allo squalificato Accursi in difesa e all' infortunato Beati a centrocampo, lasciando aperte varie possibilità per la formazione titolare. Torneranno a disposizione dopo la squalifica Mamede e Rizzo, assenti domenica scorsa nella vittoriosa gara di San Marino. Non sono ancora al meglio Ferrini e Guadalupi, entrambi comunque in via di miglioramento.

Leave a Comment