Flussi 2006: Teramo un po' lenta

TERAMO Teramo nel 2006 è stata un po' lenta nel rispondere alle pratiche per regolamentare la domanda di lavoro degli extracomunitari. I dati resi noti dal Ministero degli interni fanno registrare la nostra provincia al 76° posto complessivo (sulle 101 italiane) con una percentuale del 39, 30 % di pratiche definite. In particolare sono state presentate 1794 domande, 705 delle quali con esito. Siamo ultimi in Abruzzo, preceduti da Chieti, 62° posto con il 47, 41%; Pescara al 51° posto con il 55, 37% e L'Aquila addirittura al 10° con l'87, 02. Un elemento di confronto è la media nazionale, che si attesta sul 45, 90% delle pratiche definite sul totale delle presentate. In generale è comunque nei centri minori che le pratiche sui flussi 2006 hanno avuto un esito migliore, con percentuali di chiusura delle domande — con il rilascio del nulla osta al lavoro o perché respinte — di oltre il 90%. La graduatoria è guidata da Isernia, Rimini, Enna, Benevento, Oristano, Potenza e Grosseto. Nella parte bassa della stessa classifica si incontrano invece le grandi città e quelle a più forte immigrazione, Torino, Roma e Vicenza per ultime, ma anche Milano al 90° posto e Napoli al 78°, proprio un po' più giù di Teramo. . In totale sono 179. 976 le pratiche concluse in un anno su 392. 077.

Leave a Comment