Tassista strangolato a Francavilla

FRANCAVILLA Aveva 77 anni e faceva il tassista l'uomo trovato morto stamattina a Francavilla in un uliveto. Secondo i primi accertamenti medici la morte risale ad almeno due giorni fa.  Originario di Rotonda, in provincia di Potenza, ma da tempo residente a Montesilvano (Pescara), Libonati aveva lavorato per anni come camionista. Potrebbe essere stato strangolato; sarà l'autopsia, prevista per gioved_, a fare luce sulle cause della morte.  Gli investigatori, che non escludono alcuna pista, ritengono che l'omicidio sia stato commesso altrove e che il cadavere sia stato successivamente abbandonato nella campagna di Francavilla,  là dove è stato notato in tarda mattinata da un operaio.  I suoi famigliari la moglie e cinque figli, quattro dei quali non vivono in Abruzzo ne avevano denunciato la scomparsa ieri mattina.  Sul luogo del ritrovamento si sono recati il sostituto procuratore della Repubblica di Chieti Lucia Campo, il medico legale Aldo Carnevale e il comandante della Regione Carabinieri Abruzzo, generale Giovanni Antolini. Le indagini sono affidate ai Carabinieri della Compagnia di Chieti, diretti da maggiore Marco Aquilio.

Leave a Comment