Falso l'allarme per il bimbo leucemico

TERAMO  Non c' è alcuna emergenza sangue di tipo B positivo all'ospedale pediatrico Meyer per un bambino leucemico; si fermi la catena di telefonate che sta bloccando il centralino. E' la richiesta che arriva dalla Asl di Firenze ma anche dal centro trasfusionale di Teramo, a nome del primario Gabriella Lucidi Pressanti, che da giorni sono tempestati da migliaia di telefonate provenienti da tutta Italia e anche dalla Svizzera in risposta al falso appello diffuso via email e sms.  'Purtroppo è una catena di Sant'Antonio che rischia di pregiudicare l'attività. Di fronte alle migliaia di chiamate che ancora giungono ai centralini, l'Ospedale Pediatrico Meyer ribadisce che non esiste una situazione di urgenza, né di emergenza e di non aver mai lanciato alcun appello per questo bambino. Il Centro Sangue del Meyer ha più che abbondanti scorte di sangue. Anzi in tutta la Toscana si esiste a un fenomeno di sovrabbondanza di questo tipo di sangue'.  La dottoressa Gabriella Pressanti Lucidi, dopo aver ricevuto diverse comunicazioni di richiesta di informazioni al riguardo per la raccolta del sangue, invita quindi i cittadini ”a non considerare questi messaggi di allarme se non provengono direttamente dalle strutture trasfusionali e dalle istituzioni competenti”.

Leave a Comment