La Fiera dell'Agricoltura alla ex Villeroy & Boch

TERAMO _ Presentata questa mattina nella Sala Consiliare del Municipio, la XIX Fiera dell'Agricoltura di San Giuseppe che si svolgerà nei giorni 232425 Marzo prossimi alla ex Villeroy e Boch, nel Quartiere Gammarana di Teramo. La Fiera si sviluppa su un'area di circa 14. 000 metri quadrati (di cui 3. 000 al coperto). Sono iscritti 120 espositori dei seguenti settori: florovivaistico agroalimentare  attrezzature e macchine agricole prodotti per l'agricoltura ristorazione per prodotti tipiciCome per la precedente edizione, l'attrazione più importante è costituita dalla Fattoria degli animali, che quest'anno raddoppia nella superficie di estensione e nel numero dei capi in esposizione. Oltre agli asini, ai buoi, ai cavalli, i visitatori troveranno anche esemplari di bufale da latte: una delle novità di questa edizione 2007 della Fiera sarà infatti la mozzarella di latte di bufala, la cui produzione verrà mostrata in tempo reale. Le dimostrazioni presso gli stand di attività artigianali caratterizzerà la presenza della Camera di commercio, presso il cui stand sarà possibile assistere a procedure artigianali, come la produzione del formaggio. La Fiera 2007 coniuga più delle precedenti edizioni la tradizione della terra e dell'agricoltura dei contadini alla tecnologia. Sarà più ampio il settore dedicato all'utilizzo di energia alternativa in campo agricolo e zootecnico (pannelli solari, fotovoltaico), cos_ come saranno presentati gli studi e le produzioni degli studenti dell'Istituto professionale di Stato per l'Agricoltura e l'Ambiente “Marino” di Teramo: le nuovissime colture fuori suolo (pomodori coltivati su crusca e pula di frumento non fermentati, l'uva in vasi di agriperlite e pomice, le fragole in tubi di Pvc sovvrapposti); lo strumento che può dirci se la pera è matura semplicemente appoggiandolo sulla buccia; il pomodorino “zerbino”, a fasce rosse e nere; succhi d'uva frizzanti; la nuova “Pera Angelys” ed altre creazioni di un futuro nemmeno tanto lontano come i “prati in zolle” o “i tetti verdi”, ovvero erba da utilizzare per ricoprire i tetti della case a scopo energetico. L'Area Fieristica, inoltre, sarà coperta da una rete wireless che permetterà a chiunque tra gli espositori di potersi collegare a Internet senza fili, grazie alla collaborazione tra la Datasoft e il Consorzio per lo Sviluppo del Nucleo industriale. Il settore agroalimentare, oltre a contare sulla presenza di produttori di formaggi, salumi, olio e vino di primissima qualità, darà spazio alle degustazioni e alla ristorazione a base di piatti tipici: in particolare si potranno gustare la pasta con la ventricina alla teramana, la pecora a la callara e gli arrosticini di agnello da latte. Di alto tenore anche il livello della convegnistica ospitata dalla Fiera dell'Agricoltura con incontridibattito:Sabato 24 marzo alle 10. 30 nella Sala convegni Area Fiera  “Ti frutta in salute. Conosciamo meglio le proprietà nutrizionali di frutta e verdura”. Convegno riservato alle scuole. Relatore Pachioli Silverio (Istituto Professionale Agricoltura Ambiente Teramo)Sabato 24 marzo alle 18. 30 c/o Sala convegni Area Fiera,  “Indagini fitopatologiche ed enologiche sull'oidio della vite”a cura del Consorzio agrario provinciale di Teramo, con la partecipazione del commissario Manola Di Pasquale; relatore: Nicola Bellone, agrobioenologoDomenica 25 marzo alle 16. 00 c/o Sala convegni Area Fiera. “ I prodotti ortofrutticoli come determinanti di salute”. Relatore Pachioli Silverio ( Istituto Professionale Agricoltura AmbienteTeramo)Tra le iniziative previste per l'intrattenimento dei visitatori e soprattutto dei più piccoli, tornano il carosello dei pony, la ricostruzione della trebbiatura in campagna e lo “Show del boscaiolo”, due ore (sabato dalle 14 alle 16) in cui spericolati boscaioli daranno prova di abilità imbracciando pericolose motoseghe. Per prevenire problemi e ripercussioni sulla viabilità, il Comune di Teramo invita chi vorrà visitare la Fiera a parcheggiare l'auto nella zona della Gammarana e dell'ex area Gavini ad est, a Porta Madonna e nei parcheggi San Francesco e San Gabriele a ovest. La Staur garantirà nel pomeriggio di sabato e nella giornata di domenica un servizio gratuito di bus navetta sul percorso: piazzale San FrancescoPonte San FerdinandoViale CrispiVia FirenzeVia Po a disposizione di chi vorrà raggiungere l'ex Villeroy e Boch. Anche l'impegno mediatico sarà importante grazie alla sinergia La Cittàwww. emmelle. itTV6: ogni giorno sarà pubblicato un magazine della Fiera e la Fiera ospiterà il set di una diretta tv di tre ore, domenica mattina tra gli stand degli espositori. La Fiera dell'Agricoltura 2007 è organizzata da Emmelle Comunicazione che anche in questa occasione si avvarrà della preziosa collaborazione del Gruppo CIVES della Protezione civile di Teramo.  

Leave a Comment