Una laurea ed una via per quattro ragazzi morti nel "˜59

TERAMO Una laurea honoris causa ed una strada da intitolare ai quattro giovani, sono le proposte emerse dalla cerimonia di commemorazione che si è svolta oggi pomeriggio nell'aula consiliare del Municipio (foto)  . Teramo Nostra e il Comune di Teramo hanno ricordato Berardo Cavarocchi, Luigi Forti, Pasquale Frezza e Angelo Galbo, i quattro ragazzi poco più che ventenni, che il 19 Marzo del 1959, al ritorno da Pescara morirono in un incidente automobilistico. L'episodio ebbe una eco straordinaria, anche perché i giovani erano molto noti per il loro impegno. I quattro, assieme ad altri giovani della città e dell'Abruzzo, erano particolarmente impegnati, tra l'altro per la creazione di una università nella nostra regione. Facevano parte del C. U. T ( Circolo Universitario Teramano) e tra l'altro stavano anche ponendo le basi perché si realizzasse una manifestazione culturale di rilievo in città, che più tardi sarebbe stato il Premio Teramo per un racconto inedito. Alla commemorazione di oggi (foto), in una sala gremitissima, hanno partecipato il Sindaco Chiodi, Sandro Melarangelo e Piero Chiarini di Teramo Nostra e l'On. Alberto Aiardi. Presenti molti degli amici di allora, tra i quali Roberto Pelillo che nel suo commosso intervento ha avanzato le proposte di cui si è detto. Una lapide con dedica ai quattro giovani verrà posizionata al più presto nella sede universitaria di Colleparco.

Leave a Comment