I Grandi viaggiatori incontrano l'Osservatorio di Collurania

TERAMO Il Club dei Grandi Viaggiatori di Teramo (CIGV) 'incontra” l'Osservatorio Astronomico di Collurania in un percorso tra esplorazione e scienza, nel corso della conferenza 'Tra Ghiaccio e Cielo' che si terrà venerd_ 23 marzo (ore 17. 30), presso la storica struttura di Contrada Specola a Teramo.  Ospite d'eccezione sarà Ario Sciolari, esploratore e guida alpina, protagonista della straordinaria impresa di attraversamento in solitaria dell'Alaska, da sud a nord in pieno inverno, dal dicembre 2005 all'aprile 2006 con temperature tra i 35° e i 45°: 2. 000 chilometri percorsi solo con gli sci ed una piccola slitta, incontrando solo animali selvaggi, fino al villaggio eschimese di Kaktovik nel Mare Artico, per protestare contro la distruzione dell'ultima grande wilderness del pianeta, l'Artic Refuge a nord dell'Alaska.  Nel corso della conferenza, inserita nel programma della XVII Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica, il direttore dell'Osservatorio Astronomico, Oscar Straniero, presenterà il Progetto AMICA (Antartic Multiband Infrared Camera), realizzato dall'Istituto Nazionale di Astrofisica con quattro Osservatori Astronomici e di cui la struttura teramana detiene la leadership.  AMICA è uno strumento di altissimo livello tecnologico, per acquisire immagini sul plateau antartico, attualmente in fase di completamento, che sarà trasportato e montato sul telescopio IRAIT, in Antartide, alla fine del 2007.  Al termine della conferenza sarà possibile visitare il Museo storico dell'Osservatorio.  Nella mattinata dello stesso giorno, Ario Sciolari con il supporto di straordinarie immagini, racconterà la sua impresa e gli altri suoi entusiasmanti viaggi agli alunni della Scuola Media Zippilli di Teramo. Il numero di partecipanti ammessi è limitato, al massimo 60: chiunque volesse partecipre deve prenotarsi alla segreteria CIG al n° 0861243420 (ore ufficio).

Leave a Comment