Piano di sviluppo rurale, ok dall'Europa

L'AQUILA  La Commissione europea ha formalmente dichiarato la 'ricevibilita'' del Piano di Sviluppo Rurale 20072013 presentato a Bruxelles dalla Regione Abruzzo, che ha vinto la corsa insieme a Emilia Romagna e Lombardia superando la concorrenza di molte regioni che invece hanno ricevuto osservazioni negative.  'Si tratta di un risultato straordinario ha dichiarato l'assessore regionale all'agricoltura, Marco Verticelli che ha ricevuto la notizia a Verona, durante Vinitaly e Sol che ci apre di fatto la strada alla utilizzabilità delle risorse messe a disposizione dell'Unione europea'.  L'Abruzzo ha superato il primo livello di approvazione che consente di dare l'avvio alla fase negoziale vera e propria e che dovrà essere completata secondo i termini previsti dal Regolamento comunitario, entro sei mesi. La data di questa prima approvazione è fondamentale perché tutti gli investimenti effettuati da questo momento dalle aziende per progetti previsti nel Piano che dovessero essere approvati successivamente,  possono essere rendicontabili e quindi finanziabili.  'Pur consapevoli delle difficoltà siamo sempre stati convinti della bontà del nostro grande lavoro svolto nell'ultimo anno ha aggiunto Verticelli è il risultato di un grande lavoro di squadra e di concertazione per la preparazione del Piano che ha visto impegnate a diverso titolo ben 150 organizzazioni e che ha messo a dura prova la struttura dell'assessorato, dell'Arssa'.

Leave a Comment