Presentato in Provincia il Rapporto Sociale

TERAMO E' stato presentato questa mattina nella sala consiliare della Provincia il Rapporto sociale. Dal documento emerge, in estrema sintesi, che le principali emergenze del territorio teramano sono da legare alle condizioni dei nuovi poveri, dei senza fissa dimora e degli immigrati. Dopo i saluti del presidente, Ernino D'Agostino, e del dirigente del settore politiche sociali della Regione, Vincenzo Orsini, la coordinatrice del Centro di Analisi Sociale Rosella Gabrielli ha parlato dell'offerta dei servizi sociali nella provincia, e gli autori della pubblicazione, il docente universitario Everardo Minardi della facoltà di Scienze politiche di Teramo e il ricercatore Fabrizio D'Ovidio, hanno illustrato il contenuto dell'opera. Il Rapporto si basa sugli ultimi dati raccolti dal Centro di Analisi sociale e fotografa lo stato dei servizi offerti dagli enti d'ambito, dai Comuni e da altri organismi che operano nel settore quali associazioni e cooperative. Servizi giudicati di buona qualità ma da adeguare alle nuove esigenze. All'incontro hanno partecipato rappresentanti istituzionali, di enti d'ambito, operatori sociali e del volontariato, scuole. Presenti, tra gli altri, il manager dell'Asl Mario Molinari, il responsabile del Centro Servizi Amministrativi, Lantino Romani, e il direttore del Centro Servizi per il volontariato Mauro Ettorre. 'Dal Rapporto sociale emerge che i servizi forniti nella nostra provincia sono di elevata qualità ha detto l'assessore alle politiche sociali Mauro Sacco e che c'è una risposta tutto sommato adeguata ai bisogni che provengono dal territorio. Ci sono tuttavia alcune criticità, come quelle riguardanti nuovi poveri, senza fissa dimora e immigrati, che vanno affrontate con determinazione e impegno. Il nostro obiettivo è coordinare al meglio i servizi e migliorarne l'organizzazione'.

Leave a Comment