Alla Siviglia lo scontro salvezza con l'Air (87-75)

TERAMO Non sbaglia l'appuntamento con la gara salvezza la Siviglia Wear, anche se gli incontentabili avrebbero voluto che contro l'Air Avellino riuscisse anche a ribaltare la differenza canestri (all'andata fu 20). Tuttavia coach Bianchi può ritenersi soddisfatto: i biancorossi al cospetto dell'ex Boniciolli hanno tirato fuori un match cos_ cos_ nei primo tempo, decisamente migliore nella ripresa. E l'Avellino ha fatto la sua modesta partita, fin quando ha retto Jamison sotto le plance e nonostante la serata non proprio ottima di Curry. Decisamente da analizzare il crollo dell'ultimo quarto, quando nemmeno il piatto forte di casa irpina fino a quel momento, i rimbalzi, hanno fatto rimediare la bocciatura nello scout. Ma nella Siviglia quando gira Woodward e Grundy segna anche da posizioni impossibili, c'è poco da fare. In più stasera ha fatto il suo anche Martinez: partito male e quasi dimenticato in panca da Bianchi, quando è tornato sul parquet nella ripresa ha fatto sentire il suo peso ai rimbalzi, arpionandone 12. Ecco allora che l'equilibrio registrato nel primi due periodi, con le due squadre sempre incollate nel punteggio, fatta eccezione al 12' (2721 Teramo), è stato rotto dal primo strappo importante della Siviglia: al 27' due contropiedi di Poeta segnano il +7 sul 6053. L'ultimo quarto non ha più storia già nei primi due minuti quando perchè Lulli (400 partite in serie A per lui) e Grundy issano i biancorossi sul +10 (7060) e al 35' ci sono 15 punti di differenza tra le due squadre. qualche fischiata contestata dagli irpini rende ancor più difficile la rimonta degli ospiti e la Siviglia adesso è cinica: Woodward piazza il canestro del +17 (8568) ma è Strong a rimediare il probabile ribaltamento della differenza canestri con 5 punti consecutivi che tengono il risultato sotto al 15. Siviglia Wear Teramo batte Air Avellino 8775 (2319, 4244, 6460)SIVIGLIA: Brown 7, Bernard 8, Poeta 7, Woodward 10, Lulli 11, Janicenoks 16, Martinez 10, Grundy 18. N. e. Miller, Valentino, Marzoli, Di Loreto. All. Bianchi. AIR AVELLINO: Jamison 21, Curry 16, Strong 16, Petrov 12, Dorkofikis 6, Rossetti, Zimmermann 4, Maioli, Lisicky. N. e. Radulovic,  Paolisso,  Frascolla.  All. Boniciolli. ARBITRI: Seghetti, Sahin, Tullio. NOTE: tiri da due Teramo 24/40; Avellino 22/46; tiri da tre Teramo 6/19; Avellino 6/18; rimbalzi Teramo 34; Avellino 39; usciti per 5 falli: Jamison al 39'50'. Spettatori circa 3. 200 (incasso non comunicato)

Leave a Comment