A Pescara i dipendenti del Comune non si ammalano

TERAMO Dopo Chieti è Teramo, in Abruzzo, il Comune dove i dipendenti si ammalano di più e fanno più assenze dal lavoro. Poi c'è L'Aquila e infine Pescara, la pi 'virtuosa'.  E' quanto si evince per il 2005 da una classifica stilata dal Sole 24Ore sulla base dei dati degli enti.  A Pescara, penultimo dei 108 comuni capoluogo di provincia in classifica, i giorni medi di malattia dei dipendenti comunali su un anno lavorativo sono 3, 7. All'Aquila,  al 39/0 posto, sono 16, 1; a Teramo, al 34/o posto, sono 16, 8 mentre a Chieti, al 27/o posto, sono 17.  Una seconda classifica del Sole 24Ore, sempre su un anno lavorativo, considera invece le giornate medie di assenza dei dipendenti, escluse ferie e assenze non retribuite. Emerge che L'Aquila è al 48/o posto con 23, 5 giorni, seguita da Teramo (22, 7), Chieti (22, 4) e Pescara, con 5, 5 giorni in media all'anno, ancora una volta al penultimo posto. Ovviamente la notizia ha soddisfatto non poco gli amministratori del Comune di Pescara che hanno sottolineato che la ricerca del Sole 24Ore 'evidenzia un importante record di efficienza e di senso di responsabilità del personale del Comune di Pescara.  Questo dato, che dipende anche dal tradizionale senso di appartenenza dei dipendenti comunali pescaresi si legge in una nota del Comune evidenzia anche il buon clima interno all'Amministrazione,  nella quale evidentemente si è motivati a impegnarsi con serietà e rigore'. 'E' una bellissima notizia che però non ci sorprende ha commentato il Sindaco Luciano D¿Alfonso . Gli straordinari risultati che abbiamo conseguito in questi anni dipendono in primo luogo dal forte spirito di squadra interno, che fa s_ che ogni dipendente avverta l¿impegno di contribuire alla
riqualificazione e all¿efficienza della città. Voglio comunque ringraziare tutti i dipendenti per averci consentito di raggiungere anche questo risultato, che ci onora sul piano nazionale'.

Leave a Comment