Martinsicuro, blitz nel circolo privato

MARTINSICURO C'è anche un circolo privato di Martinsicuro tra quelli perquisiti nell'ambito di una operazione coordinata dalla procura di Ancona nell'ambito di una inchiesta contro il gioco d'azzardo. I circoli controllati sono stati in totale 9 tra Marche, Abruzzo e Umbria: 156 persone identificate, circa 100 denunce per violazione delle norme sul gioco d'azzardo,  sequestro di 24. 800 euro in contanti e di tre assegni in bianco.  Sono i numeri dell'operazione condotta nella notte di sabato dalla squadra mobile della questura di Ancona in collaborazione con i corrispondenti uffici di Ascoli Piceno,  Perugia e Teramo.  L'indagine coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica di Ancona Rosario Lioniello e volta a contrastare il fenomeno del gioco d'azzardo, si è incentrata su alcuni circoli sospettati di mascherare con un'apparente attività culturale vere e proprie bische clandestine. Secondo gli investigatori,  infatti, ci sarebbero elementi inconfutabili sul fatto che neicircoli perquisiti venissero praticati giochi d'azzardo quali la concia o concina, il poker, il trentaquaranta. Tutti giochi espressamente vietati dalla relativa tabella normativa. Durante le perquisizioni, i poliziotti hanno sorpreso avventori dei circoli mentro giocavano a chemin de fer e a concia.  I blitz, oltre a Martinsicuro, hanno interessato circoli di Ancona, Civitanova Marche, Porto Sant'Elpidio (quattro) e Porto D'Ascoli e Perugia.

Leave a Comment