Danni dei selvatici: aumentano gli indenizzi

ISOLA GRAN SASSO  Aumenta l'importo degli indennizzi per i danni arrecati dalla fauna selvatica al patrimonio zootecnico nell'area del Parco nazionale Gran SassoMonti della Laga, in particolare bovini ed equini. Si tratta, spiega il commissario dell'Ente, Stefano Allavena, di 'un atto dovuto, che muove in direzione della mitigazione della conflittualità uomoambiente e della sostenibilità'.  L'iniziativa guarda anche alla promozione e tutela delle attività zootecniche tradizionali, in considerazione dell'importanza delle attività di pascolo per il mantenimento della biodiversità di aree aperte e praterie secondarie.  'Nel corso degli incontri con allevatori e imprenditori zootecnici dichiara Allavena in una nota e durante i sopralluoghi compiuti dai tecnici del Parco per la verifica delle denunce di danni al bestiame, abbiamo realizzato la necessità di adeguare gli indennizzi, riflettendo sul dato di una sottostima del valore degli animali, la morte dei quali,  nella maggioranza dei casi, avviene prima dei sei mesi di vita.  E' una età nella quale, per vitelli e puledri, non esiste un mercato, mentre il loro valore si innalza quando raggiungono età e peso di mercato'.

Leave a Comment