Da Teramo nove milioni di tasse

TERAMO Nel 2006 lo Stato ha incassato, in provincia di Teramo, tre milioni e mezzo di euro in più dalla riscossione delle tasse. Il dato emerge da una ricerca del Sole 24Ore su dati della relazione al Parlamento sull'argomento. Anche la nostra provincia, cos_, conferma la tendenza comune al resto del Paese che vede crescere gli introiti dalle tasse (o se vogliamo che vede scendere l'evasione fiscale) del 58, 5% rispetto all'anno precedente. Nel 2005 Teramo aveva fatto registrare un totale di 6, 2 milioni di euro di riscossione; il 2006 fa fermare il dato sul 9, 8 segnando cos_ un aumento, rispetto al 2005, del 57, 6%. Il confronto percentuale con le altre province pone la nostra città al secondo posto dopo L'Aquila (10, 2 milioni di raccolta e aumento del 58, 9%) e prima di Chieti (11, 1 ma percentuale più bassa: 50%) e Pescara (8, 8 milioni incassati con un aumento di soli 17, 5 punti percentuali). Nella classifica generale al primo posto figura Lecco con un aumento del 154, 9% mentre all'ultimo gradino si attesta Reggio Calabria, dove la riscossione è scesa del 44, 7%. I numeri, cos_ come evidenzia lo studio, fotografano una realtà che però, a detta degli analisti, è molto più complessa ed articolata, al punto da non poter autorizzare esaltazioni o euforia. Il segnale complessivo, di cui anche Teramo fa parte, è verso un risveglio della riscossione e può alimentare un ottimismo fiducioso. MA per rimanere con i piedi epr terra e comprendere ealmente la natura delle cose, citiamo l'ultimo dato fornito dagli studiosi, secondo il quale la capacità di riscossione del Fisco, in Italia, non raggiunge ancora il 10%.

Leave a Comment