Chiesto il commissariamento del Ruzzo

TERAMO Il Presidente dell'Assodaf Franco De Angelis, chiede il commissariamento della Ruzzo Servizi Spa e dell'ATO n. 5 di Teramo. L'assodaf è una associazione nata nel 2005 con l'obiettivo di fornire un servizio costante e professionale di salvaguardia dell'ambiente, attraverso la depurazione e lo smaltimento delle acque reflue derivanti da attività produttive quali frantoi, caseifici, autofficine, produttori di vini e autodemolitori, e si prefigge di rallentare l'inquinamento delle falde acquifere sotterranee, nonché di fiumi e altre fonti di acqua potabile. La clamorosa richiesta si fonda su un'analisi dell'operato degli enti, dalla quale emergerebbero sostanzialmente una quantità di dispersione eccessiva di risorse idriche e una inadeguatezza della distribuzione, soprattutto sulla costa. Ma le ragioni della richiesta sono anche di natura politica. E nella ricostruzione della recente storia dell'ATO 5 di Teramo con la creazione dapprima della Ruzzo i due società e poi la ricollocazione in un'unica struttura, cos_ come nell'analisi dettagliata, l'assodaf ritiene di individuare gli elementi che giustifichino “un passo indietro della politica” intravvedendo come unica soluzione per sanare la situazione quella del commissariamento degli enti” affinché _ come scritto nella lettera di richiesta inviata al presidente della Regione Del Turco _ “con una nuova leadership politica e dirigenziale ed un opportuno rengineering (si) possa affrontare, con progetti innovativi mirati, la pesante situazione delle risorse idriche”.

Leave a Comment