Discarica e bioessiccatore: polemiche a non finire

TERAMO  il coordinatore e consigliere regionale di FI Paolo Tancredi è soddisfatto per l'ok della Regione al bioessiccatore ma attacca il centro sinistra e D'Agostino si difende attaccando per l'introduzione della Tia. Tancredi dunque sostiene che il centro sinistra, soprattutto la Provincia, abbia comportamenti irresponsabili oltre che per la discarica La Torre (la Provincia sarebbe contraria all'ampliamento), anche per il bioessiccatore. La Provincia avrebbe cercato di addurre motivi legati alla viabilità per ritardare la realizzazione. D'Agostino non tace di sicuro e sostiene a sua volta che la stessa Regione prescrive specifici provvedimenti per la viabilità di accesso al bioessiccatore e soprattutto attacca il Comune di Teramo e 'esponentidi centrodestra' accusandoli di volere coprire, con vere e proprie calunnie, le responsabilità sull'introduzione della Tia, tanto dannosa per le tasche dei cittadini. Uno 'scappellotto' D'Agostino lo tira anche a Roberto Canzio, coordinatore della lista civica 'Al centro con Chiodi' del comune. 'Fantasiose', secondo il presidente della Provincia le ricostruzioni sui comportamenti della Provincia relativamente al mancato ampliamento de La Torre. Canzio, per D'Agostino, deve guardare alle manchevolezze del Comune, non certo a quelle, inesistenti, della Provincia.   

Leave a Comment