Viticoltura, cultura e imprenditoria

TERAMO Innovazione tecnologica, scientifica e professionale ma soprattutto cultura economica della viticoltura, saranno i temi al centro di un ciclo di seminari organizzati dalla Facoltà di agraria dell'Università di Teramo, nell'ambito del corso di laurea in viticoltura ed enologia, che partirà mercoled_ prossimo. I seminari sono rivolti non solo agli studenti ma anche agli operatori del settore; quattro le date: il 9, 16, 24 e 30 maggio, alle 17.  Ad ogni incontro seguirà la presentazione di un'azienda vitivinicola o di distribuzione nel settore enologico e agroalimentare.  Il programma, coordinato da Michele Pisante, presidente del Corso di laurea in Viticoltura ed enologia, è stato realizzato in collaborazione con alcune aziende vitivinicole e di produzione di macchine per l'enologia, che già collaborano con la Facoltà di Agraria per attività di tirocinio e di trasferimento tecnologico. Nel primo incontro di mercoled_ è prevista la relazione di Francesca Clementi, dell'Università Politecnica delle Marche, dal titolo Monitoraggio e controllo delle fermentazioni. conquista o sfida?. Seguirà la presentazione dell'azienda Agriverde.  Mercoled_ 16 maggio Giovanni de Gaetano, dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Campobasso, parlerà di Vino, alcol e salute: recenti acquisizioni e problematiche aperte. A seguire sarà presentata la divisione Natural Catering del gruppo Molino Alimonti.  Il punto sulla professione di enologo e sull'evoluzione del settore sarà il tema del seminario di gioved_ 24 maggio, tenuto da Giuseppe Martelli, dell'Assoenologi, con la presentazione dell'azienda Abruzzo vini.  Infine, mercoled_ 30 maggio, si parlerà delle recenti acquisizioni sull'attività fogliare della vite e riflessi sui metodi di allevamento, con Cesare Intrieri, dell'Università degli Studi di Bologna, e sarà presentata l'azienda Cantina podere Castorani.

Leave a Comment