C'è il Ravenna, la C1, forse l'ultima al Comunale

TERAMO E' il grande giorno. E' il giorno della verità ma anche il giorno del probabile addio. La verità sul futuro in C1 del Teramo, l'addio al vecchio, glorioso stadio Comunale. Su entrambi i fronti siamo in ansia, trepidiamo e sentiamo un groppo in gola. Arriva il Ravenna capolista che vede la serie B dietro l'angolo: gli basta un punto per festeggiare la promozione senza la lotteria dei playoff, sospinta da oltre mille tifosi al seguito. Ieri sera erano state chiuse le prevendite a Ravenna, perchè la dotazione di 1050 tagliandi era andata esaurita. C'è la diretta su Raisport Satellite dalle ore 14. 55 (due le repliche: stasera alle 23. 05 e domattina alle 9. 45): è l'ultima scena del vecchio Comunale, qualora il Diavolo non dovesse cercare la salvezza attraverso i playout. Se vince contro la capolista, la squadra di Gabetta può quasi mettere in tasca la permanenza in C1, altrimenti il vetusto impianto caro ai teramani tornerà a vestirsi di domenica per gli spareggi. Prima di celebrare gli addii, però, c'è da sbrigare la pratica Ravenna: è la penultima giornata di campionato, la classifica pone il Teramo fuori dai playout e le due dopo si scontrano in uno spareggio: in Puglia c'è MartinaTernana, si salvi chi può. Vincere non è impresa facile, ma Favasuli e compagni hanno l'obbligo di provarci, unica strada verso la salvezza diretta. C'è attesa anche per capire come i teramani risponderanno all'appello di essere presenti in tanti allo stadio. Sono 90 minuti di trepidazione, siamo pronti. .  

Leave a Comment