E io ti multo sindaco e giornalisti

TERAMO  Non capita tutti i giorni che un vigile urbano multi la macchina di rappresentanza del suo Comune, quella che utilizza il suo sindaco. Non si fraintenda, è lecito ma permetteteci, inusuale. S_, inusuale. Perchè prima di arrivare a farlo, si prova ad evitarlo, a meno che non lo si voglia a tutti i costi, ad esempio per finire qui, tra queste righe. La coppia di vigili urbani che è intervenuta sotto il porticato del Municipio, è stata non solo ligia al dovere ma soprattutto inflessibile. C'era una conferenza stampa del comune e di conseguenza c'erano molti giornalisti. Molti di loro avevano la moto o la macchina in divieto. Pagano o pagheranno perchè hanno parcheggiato i mezzi dove non si doveva, il codice non perdona. I vigili nemmeno. Sono stati inflessibili e dunque bravi. Non sono stati equi, però. La trattativa, la mediazione, non l'hanno concessa, almeno a chi dicevano loro. Giornalisti e autista del comune non hanno avuto la possibilità di spostare il proprio mezzo ed evitare 74 euro di multa. L'assessore però s_. Lui s_ che ha potuto evitare di fermare il mezzo in divieto e beccare la multa. Più del sindaco. Non solo. Ha avuto anche la possibilità di mettere l'auto più in là, in una zona vietata. Peccato, pensavamo di aver trovato un vigile urbano extraterrestre,  senza paura e senza macchia. . e invece. . Non solo è inflessibile a metà (o debole con l'amministratore, fate voi) ma anche un po' 'pinocchio': perchè all'osservazione che stava sbagliando a comportarsi cos_, ha risposto negando di aver visto l'assessore e di averci parlato e di non aver visto transitare quella macchina che però era l_, davanti ai suoi occhi e che faceva ancora in tempo a multare (ce lo ha 'confermato' l'assessore poco dopo). Inflessibile a metà e anche fuori maniera nei modi. Perchè a differenza del suo superiore che è intervenuto su espressa richiesta dei diretti interessati e con i quali si è confrontato con civiltà e rispetto, il vigile inflessibile a metà ha alzato la voce, ha fatto il duro da telefilm americano, ha strillato chiedendo quale fosse il problema, sminuendo il maresciallo solo perchè 'si era 'scacato' (sic! cos_ ha detto. . ) a venire fin sotto il Comune dal comando perchè chiamato dal gabinetto del sindaco'. Dinanzi a una reazione del genere, caro sindaco Chiodi, caro assessore Rabbuffo e caro comandante Di Giustino, un consiglio è bene che lo accettiate. L'inflessibile a metà è uno di quelli che vuole la pistola per i vigili urbani. . Qualche remora l'avremmo. . Magari prima un bel corso di formazione in buon senso e. . bon ton, sarebbero meglio!

Leave a Comment